Alcoa, Fornero:«Non garantiamo posti di lavoro», malore per operaio sul silo

Cagliari – Non si arresta la protesta dei tre operai dell’Alcoa, che da circa quarantotto ore si trovano sulla cima di un silo nella fabbrica di Portovesme. Durante la notte uno di questi, già affetto da problemi cardiaci, ha accusato un malore. Raggiunto da un medico, l’uomo si è poi rifiutato di scendere per effettuare degli accertamenti, per restare con i compagni a 70 metri di altezza. Il loro scopo è infatti quello di mantenere vivo l’interesse per la vertenza che li vede coinvolti in prima persona, e spingere governo e l’Alcoa a trovare una soluzione, evitando così che centinaia di persone perdano il posto di lavoro. I tre hanno inoltre deciso di iniziare lo sciopero della fame.

Cresce intanto anche a Roma l’attenzione nei confronti della vicenda. Il ministro del Lavoro Fornero si mostra però abbastanza scettica sul futuro dello stabilimento sito nella provincia di Carbonia-Iglesias. «Siamo vicini – ha affermato infatti il ministro Fornero – ma non possiamo garantire i posti di lavoro». Tuttavia esprime la disponibilità di tutto l’esecutivo a fornire per quanto possibile assistenza ai lavoratori.

Sulla vicenda appare invece ottimista Claudio De Vincenti, il sottosegretario allo Sviluppo economico, in occasione di un’audizione in commissione industria al Senato. «Dobbiamo trovare una società – ha dichiarato De Vincenti- che sia in grado di garantire il futuro dello stabilimento di Portovesme, subentrando ad Alcoa e garantendo gli investimenti necessari».

 Alla base di tale ottimismo del sottosegretario, con ogni probabilità l’interessamento della svizzera Klesh, che nella serata di ieri ha trasmesso all’Alcoa una richiesta formale volta all’apertura di un negoziato di vendita. In sospeso continua però a esserci l’interessamento di un’altra società svizzera, la Glencore, che ha manifestato interesse direttamente al governo. Tuttavia fino a ora non c’è stata nessuna soluzione concreta volta a salvare i posti di lavoro.

Angela Piras

Foto:  tg24.sky.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews