Al via, da oggi a Trieste, il Festival Internazionale del disagio mentale

Trieste – «Il disagio è solo una tappa intermedia di un percorso personale, come un’opera per l’artista» (E. Biagi). Parte, da oggi a Trieste fino al 22 aprile, l’ Elsewhere - mental health and human rights international festival (Festival Internazionale del disagio mentale) con una serie di conferenze, installazioni artistiche, proiezioni, performance e workshop aperti a giovani, adulti e bambini che animeranno il capoluogo friulano per una settimana. L’iniziativa è promossa da ELSA Trieste (the European Law Students’ Association, associazione europea di studenti di giurisprudenza) e nasce con l’intento di coinvolgere e sensibilizzare la popolazione sul tema della salute mentale.

Elsewhere ha quindi l’obiettivo non solo di offrire lo scenario per valutare su diversi livelli, nazionale ed internazionale, il grado di protezione dei Diritti Umani garantito alle persone affette da disagi mentali, ma anche (e soprattutto) vuole permettere a tutti di sentire e conoscere, grazie a tappe accademiche ed artistiche, la condizione delle persone affette da disturbi mentali, delle loro famiglie, nella vita di tutti i giorni. Il Festival si terrà precisamente all’interno del Comprensorio di San Giovanni, l’ex ospedale psichiatrico provinciale, per sottolineare l’importanza dell’incontro tra linguaggi e punti di vista che solitamente non hanno modo di confrontarsi. Sono ventidue ettari di parco delimitati da un muro di cinta perimetrale e inseriti all’interno del tessuto urbano cittadino, nel rione di San Giovanni. Una vera e propria settimana nella ‘città dentro la città’, dove i visitatori potranno tracciare, ognuno a proprio modo, un percorso individuale, misurandosi tra spunti accademici e stimoli sensoriali: il cuore tematico del Festival.

Trieste è famosa per aver contribuito allo sviluppo e all’analisi della Salute Mentale, dall’area medica a quella legale, dall’area artistica a quella letteraria. Una fra tutte, l’esperienza di Franco Basaglia, psichiatra e neurologo Italiano, riformatore della psichiatria italiana e fondatore del significato moderno di Salute Mentale, per anni Direttore dell’Ospedale Psichiatrico triestino, oggi Dipartimento di Salute Mentale ‘diffuso sul territorio’.

Il tema delle ‘emozioni’ sarà al centro dell’attenzione per il 2012 proprio perché si tratta di sono reazioni psicofisiche immediate che vengono prima del ragionamento. Le emozioni servono e ci insegnano a reagire e a prendere delle decisioni, giocando, inoltre, un ruolo decisivo anche nella salute mentale perché fondamentali per il nostro stare bene e saper comunicare con gli altri.

Gli ideatori del Festival hanno voluto lanciare anche una sfida, decidendo di coinvolgere le persone nel progetto, utilizzando una piattaforma innovativa che permette di condividere le proprie idee on line e raccogliere i fondi per la loro realizzazione. Si tratta di una vetrina che ha un solo scopo: far incontrare il pubblico con ciascun creativo per contribuire insieme alla nascita di progetti innovativi. Per avere un programma dettagliato del Festival si può consultare il sito: http://www.elsewhereart.com/.

Tutti coloro che vorranno partecipare al Festival saranno liberi di tracciare, ognuno a proprio modo, un percorso individuale, misurandosi tra spunti accademici, stimoli sensoriali e seguendo svariate tracce per giungere, ognuno a suo modo, alle tappe fondamentali: penso, sento, provo, dico che prevedono altrettanti stimoli, di tipo visivo, sonoro, legati al comportamento. Oltre alle installazioni principali sono previsti anche laboratori artistici per bambini, esposizioni d’arte, musica live, performance estemporanee di danza e teatro: insomma Trieste non si è fatta mancare proprio nulla!

Chiara Campanella

Foto via improntalaquila.org; zabriskiepoint.net

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews