Afghanistan: esplode ordigno, contusi due bersaglieri

Roma – Questa mattina alle 8 ore italiane – le 10.30 locali – un ordigno improvvisato – o ied (improvised explosive device) come è indicato in gergo – è esploso al passaggio di una pattuglia di militari italiani e due bersaglieri sono rimasti contusi, come ha comunicato il comando italiano a Herat.

L’esplosione si è verificata a circa un chilometro e mezzo a nord-ovest della base operativa avanzata Lavaredo – nel distretto di Bakwa, nella provincia occidentale di Farah, area sotto la responsabilità italiana – dove una pattuglia della Task force South East, su base Primo Reggimento bersaglieri di Cosenza, si trovava a transitare per raggiungere i vicini villaggi e prendere contatti con i capi di ogni comunità.

I due militari coinvolti sono stati subito soccorsi sul posto e poi, rientrati alla base, sottoposti a nuovi controlli e accertamenti – anche se  le loro condizioni sono apparse subito non gravi e affatto preoccupanti – restando sempre coscienti: «Le loro condizioni non destano preoccupazione» riferisce il comando del contingente e sono stati gli stessi bersaglieri a comunicare l’accaduto alle famiglie in Italia.

La pattuglia italiana ha comunque svolto regolarmente il proprio compito, sempre secondo quanto riferisce il comando italiano a Herat, compito che si inserisce nella volontà e nella necessità di «migliorare le condizioni di sicurezza e di vita della popolazione locale».

Francesca Penza

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews