Affitti studenti, niente crisi: prezzo medio 380 euro per una singola

Dai 480 euro di Milano per una singola ai 180 di Palermo: gli affitti per studenti non conoscono crisi

affitti-studenti-prezzi-milano-roma-napoli

Affitti per studenti: un settore che non conosce crisi (tommasobori.it)

Cari fuori sede, se avete trovato il minimarket di fiducia per la spesa, non sperate di poter risparmiare anche sull’affitto. Il settore degli affitti delle camere per studenti sembra non soffrire per nulla la crisi, anzi. In media in Italia si spendono 380 euro al mese per una camera singola e 280 per un posto letto in camera doppia, utenze escluse. La rilevazione arriva dall’ufficio studi del sito Immobiliare.it, che restituisce un quadro per nulla mutato rispetto alle esigenze di un Paese la cui economia sta attraversando un periodo tutt’altro che positivo.

CARISSIMA MILANO - Il mercato degli affitti per studenti è inesorabilmente florido. La città universitaria più cara, non ci si stupisce, è Milano. Nel capoluogo lombardo per una singola si può arrivare a pagare fino a 600 euro nelle zone centrali, con una media cittadina di 480 euro.  Con un posto in camera doppia si “risparmia”: si spendono mediamente 320 euro. Al secondo posto Roma, con i 410 euro al mese di media per la singola e 300 per la doppia. Ovviamente non in centro: anche nella capitale si sforano tranquillamente i 500 euro se si vuole alloggiare nelle zone centrali.

AL SUD SI RISPARMIA - Le classiche destinazioni universitarie seguono a ruota: Firenze (360 camera singola, 260 il posto in doppia), Bologna (330/240) e Torino (320/220). Si risparmia qualcosa al Sud, con i prezzi medi per la camera singola che scendono sotto i 200 euro in Sicilia, a Catania e Palermo. A Napoli la differenza tra singola e doppia scende a 50 euro: 280 di media per la camera a completa disposizione, 230 per la condivisione dello spazio notturno. I prezzi sono ovviamente riferiti ai contratti registrati e alle proposte sul sito autore dell’indagine: rimane ancora molto diffusa l’abitudine su tutto lo stivale di stipulare contratti in nero, avvalendosi tra l’altro di cospicue cauzioni (da 2 a 4 mesi di affitto versati anticipatamente).

NON SOLO STUDENTI - Secondo l’indagine, la differenza di prezzo è strettamente connessa alle offerte non solo universitarie della città, ma anche di intrattenimento e lavorative. I giovani fuorisede si trovano spesso in casa con altrettanto giovani lavoratori, il che fa lievitare la domanda e quindi anche il prezzo delle case per studenti. Il 14% dell’offerta presente su Immobiliare.it, vede tra gli inquilini lo stesso padrone di casa, che subaffitta la propria abitazione rimanendovi all’interno. Una realtà in crescendo nel mercato immobiliare italiano.

INQUILINO IDEALE - L’affittuario ideale, secondo le richieste degli affittuari, ha al massimo 35 anni e non possiede animali (nel 68% dei casi cani e gatti non sono graditi). Il sesso femminile è privilegiato (il 41% degli annunci richiede esplicitamente una persona di sesso femminile), mentre il 44% degli inserzionisti si dichiara gayfriendly. Di seguito i prezzi medi richiesti nelle 15 città analizzate per l’affitto mensile di una stanza singola e di un posto letto in doppia. Prezzi comprensivi di spese condominiali ma non di utenze.

Redazione

affitti-studenti-tabella-italia

(Tabella Repubblica.it)

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews