Afatinib: la cura per il tumore ai polmoni passa da qui

Dagli ultimi esperimenti si sono riscontrati miglioramenti nella sintomatologia dei pazienti e un prolungamento del periodo di sopravvivenza

di Sara Mariani

Nuovi risultati per la ricerca farmaceutica (saxolum.blogspot.com)

Milano. In occasione del 35esimo congresso della società europea di oncologia medica (ESMO) sono stati presentati i risultati ottenuti da un farmaco sperimentale, l’Afatinib, che potrebbe rivelarsi sempre più utile nella battaglia contro il tumore ai polmoni. La cura è applicabile al carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC). Il farmaco, assunto per via orale, ha avuto effetti positivi su pazienti con tumore metastatico, migliorando le condizioni di vita dei malati e ritardando in maniera significativa la ripresa della progressione del tumore. Non è ancora in grado di aumentare il periodo di sopravvivenza complessiva dei pazienti, ma si sono riscontrate riduzioni dei disturbi respiratori legati alla malattia, presentandosi come un valido antidolorifico per i malati che soffrono di questa patologia. Gli effetti collaterali dell’Afatinib riscontrati sono stati diarrea e rush cutanei.

Se questo farmaco dovesse entrare in commercio, sicuramente si assisterebbe ad un enorme progresso della medicina, soprattutto se si considera che a tutt’oggi non esistono terapie approvate contro il tumore ai polmoni; la sola chemioterapia risulta spesso inefficace o non sufficiente.

Il tumore polmonare è il più diffuso e letale al mondo. Ogni anno 1,6 milioni di persone al mondo si ammalano, e oltre 1,4 milioni delle stesse non sopravvivono.

L’incidenza del cancro ai polmoni è strettamente legata al consumo delle sigarette; nonostante i progressi della medicina, perciò, la categoria dei fumatori non deve sentirsi al riparo da questo rischio, che, purtroppo, è sempre in agguato.

Foto homepage: http://www.flickr.com/photos/lanier67/237055775/

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Afatinib: la cura per il tumore ai polmoni passa da qui

  1. avatar
    GIANNI BIANCO 10/05/2012 a 22:05

    PURTROPPO LA CURA PER I TUMORI NON VERRA MAI FUORI PERCHE CI SONO TROPPI INTERESSI SOTTO PER LE CASE FARMACEUTICHE CI ILLUDONO CON SUPER MEGA MOLECOLE MA POI SCOMPAIONO NEL NULLA E LA GENTE CONTINUA A MORIRE SENZA NESSUN RISULTATO CONCRETO AL MASSIMO QUALCHE MESE IN PIU DI SOPRAVVIVENZA SENZA MAI NESSUN RISULTATO CONCRETO ALTRO CHE DONARE FONDI DOPO DECENNI DI RICERCA ALCUN RISULTATO NON E POSSIBILE CHE VENGANO FUORI RISULTATI CONCRETI

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews