Abolizione Province, Di Pietro si scaglia contro Bersani e il Pd

225 voti contrari e solo 83 favorevoli. Ma ben 240 astenuti, tra cui una minoranza del Pdl e, soprattutto, l’intero schieramento del Pd. Tanto è bastato a far montare su tutte le furie Antonio Di Pietro.

Bersani bacchettato da Di Pietro (politicalive.com)

In Parlamento si è votato contro l’intero disegno di legge presentato dall’Idv, che sembrava essere, almeno all’inizio della scorsa campagna elettorale, il trait d’union tra destra e sinistra. Al momento di tirare le somme, invece, solo Terzo Polo e Italia dei Valori hanno tenuto fede all’impegno preso e le Province sono rimaste lì al loro posto.

«Un tradimento generalizzato degli impegni e dei programmi elettorali – ha tuonato il leader dell’Idv – Tutti hanno fatto sognare gli italiani parlando di abolizione della casta con l’eliminazione delle Province e poi non hanno mantenuto gli impegni».

Il rammarico di Tonino è indirizzato soprattutto verso l’immobilismo del Pd, che si è astenuto nella sua interezza: il partito di Bersani, se si fosse espresso a favore dell’abolizione delle province, avrebbe mandato il Governo in minoranza.

Lo stesso Bersani ha però rifiutato le “tirate demagogiche” di Di Pietro e del Terzo Polo: «Abbiamo una nostra proposta che prevede di ridurre e accorpare le Province, ma bisogna anche dire in che modo ciò si fa».

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews