A teatro questa settimana

Emilio Solfrizzi e Lunetta Savino

Milano – È già qualche giorno che la settimana lavorativa ha ripreso il suo corso e già si sente la voglia di rilassarsi. I teatri in questo primo weekend di gennaio dopo le festività offrono grandi show.

Ritornano a Milano i Taps Dog. Dopo l’incredibile successo riscosso nei più importanti teatri del mondo, la compagnia australiana vincitrice di oltre 11 premi internazionali – scelta per aprire la cerimonia dei Giochi Olimpici di Sydney nel 2000 – torna sulle scene al teatro Nuovo di Milano con un look totalmente nuovo e reinventato, pronta a travolgere gli spettatori con 80 minuti di pura adrenalina. Nello spettacolo i ballerini diretti dal coreografo Dein Perry, affiancato dal regista Nigel Triffitt e dal compositore Andrew Wilkie, reinventano il Tip Tap in uno show di febbrile energia.

Al teatro Manzoni di Milano sono in scena nel fine settimana due grandi attori conosciuti dalla vasta platea televisiva: Emilio Solfrizzi e Lunetta Savino. I due sono i protagonisti della commedia Due di noi di Michael Fryan. Questa commedia fu rappresentata per la prima volta a Londra nel 1970 e rappresenta l’esordio teatrale di Michael Frayn, un autore allora sconosciuto, che solo una decina d’anni dopo sarebbe diventato famoso in tutto il mondo grazie al successo di Rumori fuori scena. Due di noi è il titolo che racchiude tre atti unici, concepiti per essere recitati da un’unica coppia d’attori che raccontano tre emblematiche e paradossali situazioni matrimoniali. In particolare nel terzo atto la coppia di attore deve impersonare ben 5 personaggi in un vorticoso meccanismo di entrate/uscite e travestimenti. Leo Muscato alla regia è chiamato ad inventare le soluzioni di scena.

Lunedì 16 gennaio la coppia del teatro italiano Franca Rame e Dario Fo sono di nuovo in scena con Mistero Buffoal teatro Smeraldo di Milano. «Era il 1969 – commenta Dario Fo – recitavamo in un capannone di una piccola fabbrica dismessa dalle parti di Porta Romana che noi avevamo trasformato in una sala di teatro con il nostro gruppo. In quell’occasione Franca ed io ci alternavamo sul palcoscenico eseguendo monologhi di tradizione popolare, tratti da giullarate e fabliaux del medioevo, non solo italiane, ma provenienti da tutta Europa». Lo spettacolo ha attirato subito un pubblico numeroso fino ad essere rappresentato in Grecia, Russia, Inghilterra e Spagna. «Per quanto riguarda i testi dello spettacolo di oggi – continua l’attore – non è stato facile decidere quali testi privilegiare. Siamo sicuri che durante questi prossimi mesi, nelle varie serate, inseriremo qua e là altri testi e soprattutto andremo recitando all’improvviso in modo a dir poco esagerato. Ma dovete capire: per noi recitare non è solo un mestiere, ma è anche e soprattutto un divertimento».

 

Marco Papetti

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews