A San Valentino i musei sono aperti ‘per due’

San Valentino, innamorati dell’arte. Questo è lo slogan del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, riferito alla festa degli innamorati. Per celebrare l’appuntamento, anche per quest’anno, si regala a tutte le coppie due giorni di arte e di cultura. Proprio così, il 13 e 14 febbraio in tutti i musei, monumenti e siti archeologici statali presentandosi in due si entrerà pagando un solo biglietto.

Vedere che San Valentino entra tra i grandi eventi a carattere nazionale promossi dalla Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale, è una bella sorpresa per tutti, e non solo per gli innamorati nell’accezione comune.

E’ vero che questa formula ‘paghi uno e prendi due’ ricalca un po’ le offerte promozionali, ma, in questo modo, si valorizza la cultura per avvicinare a essa il maggior numero possibile di cittadini. Dunque è di scena l’amore, sentimento principe che nei secoli ha guidato la mano dei più grandi artisti, e l’Arte: un perfetto binomio dall’ineguagliabile forza ispiratrice.

C’è di più. Otre al prezzo ridotto, ci sono due speciali iniziative culturali a Napoli e Roma. Al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, nel week end di San Valentino, due visite guidate gratuite al giorno, alle ore 11 e alle 11,30. I reperti archeologici illustrati sono l’Ercole Farnese e il Toro Farnese, l’Antinoo Farnese e il rilievo di Orfeo ed Euridice, personaggi con storie d’amore famose, perché amori possibili o impossibili, proibiti o dovuti. L’illustrazione di ogni statua e affresco sarà accompagnata dalla lettura di alcuni versi di testi classici, tratti da Apuleio, Igino, Lucrezio, Ovidio, Seneca e Virgilio. Questo per rendere più facile la comprensione dei sentimenti provati dai soggetti di cui si parla e per attualizzare storie di uomini e donne che, pur a distanza di tanti secoli, sembrano incredibilmente moderne.

Anche nella capitale il 14 febbraio ci saranno visite sul tema dell’amore inframezzate da letture dei testi classici. Al Palazzo Massimo alle 10,30 ‘gli amori possibili’, quelli degli Dei; al Museo delle Terme di Diocleziano alle 12,30 ‘gli amori impossibili’ con fattucchiere e sortilegi; alla Cyipta Balbi alle 14,30 ‘gli amori proibiti’.

Con tutte queste iniziative, come si fa a… non innamorarsi dell’arte? Impossibile.

Chiara Campanella

Foto via http://arte.bassanonet.it/magazine/5128.html

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews