A Milano Streamcolors House, fucina della creatività digitale

Un'immagine dello spazio scattata durante il laboratorio di Mobile Art

MILANO- Amanti dell’arte, della fotografia, delle app e delle communities: nasce a Milano Streamcolors House, la nuova officina creativa che, mediante innovative ricerche sull’immagine, mette a disposizione una nuova arte digitale per arredare la casa, personalizzare gli oggetti, suggerire efficaci soluzioni visive legate alla comunicazione e alla creazione di eventi.
“Progettiamo colori, coloriamo progetti” è il motto che accompagna Streamcolors, progetto ideato da Giacomo Giannella, videogames Art Director che, 7 anni fa a Sidney, ha intrapreso le ricerche sui colori unendo grafica 3D, fotografia e pittura digitale. Grazie alla collaborazione con giovani creativi del campo dell’informatica e della comunicazione, è nato questo nuovo modo di creare arte: immagini esistenti, di luoghi o di capolavori indiscussi dell’arte, vengono modificate mediante tecniche (molto usata la caleidoscopia) e applicazioni che portano alla creazione di campioni.
Arte che genera Arte, e viene seguita, da maggio scorso, da quasi 12.000 simpatizzanti in tutto il mondo che hanno condiviso su Instagram, l’app fotografica più diffusa, le quasi 1.200 immagini prodotte. Non solo creare quindi, ma anche condividere, parola chiave nell’era delle communities.
Tale successo ha portato Streamcolors, officina creativa in continua evoluzione, a trasformare i propri campioni in immagini HD, trasportabili quindi anche su diversi supporti: un altissimo livello di definizione per una maggiore fruibilità, nel campo dell’arredo, del design, della moda.
Non è bastata la neve quindi a dissuaderci dal partecipare a un evento organizzato da Streamcolors House, direttamente nella loro nuova sede di via Vela 8, luogo storico della città, nei pressi di piazzale Loreto: qui dagli anni Ottanta si fa arte digitale, ieri con Spazio 92, il Centro europeo di arte, cultura e ricerche multimediali dove ha esposto anche Giò Pomodoro, oggi con Streamcolors.

L'allestimento della Streamcolors House con le immagini Streamcolors

Un allestimento tecno-vintage, con un i-Pad attaccato a una piccola tv anni Settanta e videoproiezioni sul soffitto; sulle nostre teste una pioggia di fotografie, modello Polaroid, dei numerosi campioni elaborati con Instagram. In fondo allo spazio espositivo, dove ci ha accolto Giuliana Geronimo, Communications e Business Manager di Streamcolors, si intravede un muro con un’altra delle nuove immagini elaborate, nata dalla partnership tra Streamcolors e Demart, azienda che si occupa di decorazione di interni da oltre 10 anni: un vero e proprio affresco digitale, versione contemporanea dell’antica tecnica.
La collaborazione partecipata, infatti, è un altro dei motti di Streamcolors, che lo scorso sabato (4 febbraio) ha reso partecipi di un laboratorio interattivo di Mobile Art noi di WakeUpNews e a un altro gruppo di iscritti tra giornalisti, fan, designer, arredatori. L’evento, in collaborazione con IgersMilano, la community di Instagram nata per valorizzare la città e gli eventi del capoluogo lombardo, ha permesso all’utente di diventare protagonista delle postazioni ideate ad hoc, per osservare le immagini nate dai diversi progetti, scegliere le preferite, esaminare i campioni in HD, divertirsi col vecchio ma eterno gioco del Memory (ovviamente non cartaceo ma digitale -non dimentichiamo che l’ideatore del progetto, Giacomo Giannella, è un videgames Art Director), trasposto su un i-Pad e realizzato proprio con le immagini Streamcolors.

L'affresco digitale nella Streamcolors House

Le immagini campione sono i soggetti idonei per creare cover del cellulare: un’ultima postazione, con pc a disposizione dell’utente, ha infatti consentito di essere autori della propria cover mediante Casetagram, l’applicazione web con cui creare e comprare una custodia per iPhone personalizzata, scegliendo fra le proprie foto pubblicate su Instagram.
Ma le potenzialità di Streamcolors sono molteplici: l’accostamento tra immagini e musica, già esplorato da noti Maestri come Kandinskij, verrà riproposto, ci rivela Giannella, in maniera innovativa mediante laboratori rivolti ai bambini, finalizzati a esaltare la creatività e a studiare le associazioni audiovisive.
A proposito di musica, non stupiamoci quando vedremo le immagini Streamcolors nei video di musicisti e sulle copertine dei loro album.
Streamcolors House ci ha svelato un nuovo eclettico mondo che può aprirsi a numerose realtà. Un progetto in divenire, da scoprire, condividere e partecipare, per creare ancora.

Benedetta Rutigliano

Streamcolors House
via Vela, 8 20133 Milano (MM Piola; Lima; Loreto)
www.streamcolors.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews