“Virtuoso Guitar Night”: una notte per gli amanti delle sei corde

Roberto Fabbri

MILANO – La chitarra è uno strumento diffidente: devi imparare a conoscerne le basi, prima di poterne capire la vera essenza. Una volta superato il muro iniziale, però, saprà darti emozioni mai provate prima: uniche ed inconfondibili.
Numerosi sono gli appassionati di chitarra, come numeroso è stato il pubblico della Virtuoso Guitar Night, serata dedicata agli amanti delle sei corde, in cui i chitarristi Roberto Fabbri e Gabor Lesko hanno dato sfogo al loro talento, nella prestigiosa cornice del Blue Note Milano. Ne abbiamo approfittato per fare quattro chiacchiere con Roberto Fabbri sul tema della serata, spaziando anche qua e là, per non farci mancare nulla.

Che emozione ti ha lasciato la Virtuoso Guitar Night?
È stata una serata molto bella: il pubblico milanese non si è certo fatto intimidire dal freddo di quei giorni (5 febbraio) ed è arrivato al “Blue note” numeroso.
La nostra proposta musicale è stata quella che si definisce “di nicchia”: il suono di una chitarra che riempie un auditorio. Ciononostante, il pubblico è stato molto caloroso ed ha gradito particolarmente le sonorità di questo strumento. Questo è il miglior incentivo per spronarci ad andare avanti.

A che età ti sei avvicinato a questo nobile strumento?
Mi sono avvicinato alla chitarra all’età di sette anni, ascoltando uno zio suonare Giochi proibiti: era un brano per chitarra classica molto in voga negli anni ’60/’70.
Ne rimasi talmente affascinato che “obbligai” mio zio ad impartirmi le prime lezioni di chitarra.

Stai realizzando i tuoi sogni nel cassetto, quindi?
Su questo mi ritengo fortunato, sto vivendo esattamente quello che avevo sognato da bambino: suonare e girare il mondo, con la mia musica e le mie sei corde.

Che cosa rappresenta, per te, la chitarra?
Quando avevo un anno passavo ore intere a percuotere le corde di una qualsiasi chitarra, che trovavo in casa: mi affascinava il suono che questo strumento sapeva produrre.
Ora, non potrei pensare alla mia vita, senza di essa.

E la musica?
È la mia colonna sonora: il tema che accompagna ogni momento della mia esistenza.

Nadia Galliano

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews