Yara Gambirasio uccisa nel cantiere di Mapello?

BREMBATE – Una improvvisa accelerazione nelle indagini per l’omicidio di Yara Gambirasio, la ragazzina di 13 anni uccisa in un campo di Chignolo.

Dopo l’identificazione di un unico profilo dna sugli indumenti intimi di Yara, quasi certamente quello dell’assassino, sembra infatti emergere dalle indiscrezioni di stampa che l’autopsia abbia rivelato tracce di polveri che potevano essere presenti all’interno del cantiere di Mapello.

 

Un particolare avvalorato dalle tracce seguite sin da subito dai cani “molecolari” usati per ritrovare Yara e dalle numerose prove di indagine che riportano al cantiere. Anche gli operai del cantiere sarebbero stati ascoltati nuovamente per raccogliere ulteriori e più proficue testimonianze.

 

La vittima, molto probabilmente, è stata nel cantiere e, forse, è stata uccisa lì e solo successivamente è stata trasportata nel campo dove è poi stata ritrovata. La sensazione, a Brembate, è comunque quella che le indagini siano ad una svolta e che il nome dell’assassino potrebbe presto emergere dal mistero.

Natalia Radicchio

Foto| via http://espertoseo.it/

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews