Yara Gambirasio: Attesa per le analisi delle prove sul filo di juta

BREMBATE – Grande attesa per i risultati delle analisi sui campioni di juta trovati sui pantaloni della giovane promessa della ginnastica artistica scomparsa il 26 novembre 2010 e ritrovata uccisa, tre mesi dopo, in un campo di Chignolo. Il materiale potrebbe provenire dal cantiere di Mapello dove le indagini sono più volte confluite senza però portare mai a conclusioni certe.

 

La juta, infatti, viene usata in edilizia per diversi utilizzi e, in particolare, per la realizzazione di sacchi per il trasporto di materiali. Il corpo della ragazzina di tredici anni potrebbe essere stato nascosto proprio in un sacco per poi essere abbandonato nel campo.

 

Ma questo materiale potrebbe anche essere presente sul luogo del ritrovamento del corpo e quindi tali risultati non fornirebbero alcuna pista concreta.

Attesa anche per la risposta del giudice che segue il caso alla richiesta, presentata dal medico legale, di prolungare le analisi sul corpo di Yara. Se la proroga venisse accordata, infatti, si allungherebbero ancora i tempi per i funerali della povera ragazza.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews