Wroom 2012, Domenicali: la nuova Ferrari il 3 febbraio

Madonna di Campiglio - Come era già previsto, Stefano Domenicali è giunto a Madonna di Campiglio nella serata di ieri, martedì 10 gennaio. Il team principal della Ferrari non ha tempo di sciare, godersi il panorama tra un bicchiere di spumante e l’altro in una baita di montagna.
Domenicali ha parecchio lavoro da fare a Maranello e per qualche ora ha lasciato il suo ufficio per partecipare, nella rassegna del Wroom, alla tradizionale conferenza stampa di inizio anno.

Il Dg della Gestione Sportiva, che è sembrato ottimista, ha svelato alcuni aspetti nuovi che riguarderanno la vettura a partire dalla presentazione della monoposto che avverrà a Fiorano il prossimo 3 febbraio, come del resto già si vociferava da un po’ di tempo. La nuova Ferrari, che potrebbe chiamarsi F12 o F2012, sarà portata al debutto da Felipe Massa solo in occasione del primo test ufficiale a Jerez de la Frontera il prossimo 7 febbraio.

Il Cavallino Rampante sta preparando una vettura che si staccherà dal modello 2011 in maniera radicale: «Il progetto ’663′, che sta superando in modo concreto i test di sicurezza richiesti dalla Federazione, rappresenterà un taglio netto rispetto al passato -ha esordito Domenicali in conferenza stampa. Stiamo lavorando duramente sulla monoposto del 2012 e per questo motivo ho chiesto ai nostri tecnici di consultare a fondo tutte le pieghe del regolamento per utilizzare dei concetti rivoluzionari».
Il direttore generale della Ferrari ha anche confermato i cambiamenti interni nell’organizzazione della scuderia, necessari per la creazione di una monoposto vincente che possa permettere ai piloti di puntare al titolo iridato contrastando così il dominio Red Bull di questi ultimi anni. Se Steve Clark, 46enne ingegnere inglese con trascorsi in McLaren e in Mercedes, sarà il nuovo responsabile degli ingegneri in pista, proprio Domenicali ha confermato l’arrivo dalla Bridgestone di Hiro Ide Hamashima che avrà il compito dello sviluppo pneumatici in collegamento con la Pirelli mentre Marco Fainello si occuperà del simulatore di guida e della gestione veicoli della produzione industriale.

A rischio il futuro di Felipe Massa in Ferrari

E Domenicali non si è risparmiato nemmeno sulla questione piloti. «Felipe è atteso al riscatto e lui sa quanto questa stagione sia importante per lui». Come si avverte dalle parole del team principal, Felipe Massa si trova a un punto di non ritorno: al brasiliano è chiesto un immediato recupero, dopo una stagione grigia e con all’attivo zero podi. Se Felipe rischia seriamente di non veder alcun rinnovo sul suo contratto in scadenza nel 2013, Fernando Alonso può dormire sonni tranquilli ed è proprio il direttore generale ad ammettere che lo spagnolo sta dando il 101%: «È sicuramente il miglior pilota del mondo. Non posso chiedergli di più di quanto effettivamente sta facendo: con la vettura che aveva l’anno scorso ha ottenuto risultati strepitosi».

Con il termine della conferenza stampa di Stefano Domenicali e con Valentino Rossi che già hanno parlato con i media, la grande attesa è tutta proiettata sulla giornata di giovedì 12 gennaio quando a dover affrontare la stampa per parlare e spiegare le loro aspettative per la stagione, saranno proprio Fernando Alonso e Felipe Massa.

Eleonora Ottonello

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews