Nudi e spaventati: il reality che spoglia i concorrenti

Nudi e Spaventati

Nudi e Spaventati

L’ultima frontiera del reality è “Naked and Afraid” (nudi e spaventati), il programma che mette a nudo (letteralmente) una coppia alla volta. In ogni puntata, infatti, un uomo e una donna vengono portati in una giungla, costretti a spogliarsi e a sopravvivere raccogliendo cibo e acqua per 21 giorni.

I sei episodi di Naked and Afraid sono stati registrati nelle aree naturali di Costa Rica, Panama, Tanzania, Borneo, Maldive e nelle paludi della Louisiana. Il debutto negli Stati Uniti, il 23 giugno, ha fatto registrare negli States oltre 4 milioni di spettatori, un dato record per Discovery Channel.

Ed ora anche la Spagna è pronta a spogliare i concorrenti di ogni pudore e a ritornare al tempo della Preistoria. Kevin Fallon di The Daily Beast sottolinea: «Si tratta di una sfida tra l’Uomo e la Natura, ma a combattere questa sfida ci sono un uomo e una donna. E sono nudi, davanti alle telecamere, in un pezzo di giungla del Costa Rica».

La domanda è: perché i concorrenti dovrebbero farlo? Non vincono nulla. Nessun soldo, nessun premio, nessun regalo e nessun vestito. Ogni forma di aiuto è assolutamente vietata da parte della troupe. L’unica cosa che guadagneranno da questa avventura sarà la soddisfazione di essere riusciti a sopravvivere.

Nei primi minuti del primo episodio, il concorrente Shane Lewis afferma: «Sono un adulto e non ho problemi a stare nudo. Ma sono preoccupato: ogni graffio è una potenziale infezione». Una preoccupazione ragionevole, che svanisce dopo qualche secondo, quando il concorrente si addentra nella giungla.

Kim Shelton, la sua controparte femminile, mostra la stessa noncuranza: «Dovremmo parlare del fatto che siamo entrambi nudi?». Kevin Fallon afferma che i concorrenti smettono di preoccuparsi della propria nudità piuttosto in fretta, perché dovranno pensare a cose nettamente più importanti. Una di queste è quella di evitare di morire.

Claudia Polsinelli

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Nudi e spaventati: il reality che spoglia i concorrenti

  1. avatar
    DAVIDE ZILIANI 27/11/2014 a 12:52

    Secondo me, in questo caso vale il solito discorso che si legge nei siti di Naturismo (che in italia è vietato):
    se queste persone vogliono provare a stare nudi è giusto;
    se, invece, voglio trasformare la spiaggia-isola in un bordello
    (violenza ,esibizionismo,feticismo, pedofilia, zoofilia ecc…)
    invece è sbagliato:
    come, appunto è sbagliato tutto l’estremo-sessuale
    che si è visto nel w.w.w., negli ultimi anni;
    comunque, a me questo format (tramite questo articolo)
    mi sembra “Naturismo” e non “Esibizionismo”…
    NOTA x chi ha lucrato sulla buona fede di Naturisti-Esibizionisti, persone inconsapevoli, disoccupate/i, minorenni, drogati/e ecc…:
    non potete aspettarvi che IO scriva un’opinione positiva di tutto ciò che avete inserito nel w.w.w. negli ultimi anni (perchè, per fortuna, il rispetto dei luoghi pubblici, tra cui il w.w.w. è ancora considerato un valore/una virtù)… anche io sono stato in un paio di spiagge naturiste, ma, per fortuna (almeno lì) non ho visto persone stuprate, schiavizzate e/o umiliate pubblicamente!!!

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews