Wired Next Fest 2014: l’Italia riparte dall’innovazione

Dal 16 al 18 maggio Milano si trasforma nella capitale dell'innovazione e del futuro con la seconda edizione del Wired Next Fest 2014

Wired Next Fest

Dal 16 al 18 maggio 2014, presso i Giardini Indro Montanelli a Milano, si svolgerà il Wired Next Fest (www.clubmilano.net)

Milano – Dal 16 al 18 maggio Milano si trasformerà nella capitale dell’innovazione e del futuro, con la seconda edizione del Wired Next Fest 2014 che si svolgerà presso i Giardini Indro Montanelli. L’evento è stato organizzato da Wired, il mensile di innovazione e tecnologie Condé Nast, e dal Comune di Milano: la tre giorni del Wired Next Fest, che ha come partner anche Expo 2015, ospiterà performance artistiche, laboratori di stampa 3D, droni, dibattiti, incontri e workshop per tutte le età, tra il parco di Porta Venezia, il Planetario e il Museo Civico di Storia Naturale. Tutti gli appuntamenti saranno a ingresso gratuito.

IL WIRED NEXT FEST 2014 – Il tema portante di questa seconda edizione dell’evento è Remixing Italy, ovvero come rimescolare le eccellenze italiane per far ripartire il Paese, non solo in senso produttivo ma anche – e soprattutto – culturale.

Wired Next Fest

Elio in una rivisitazione del “Dialogo sui massimi sistemi” di Galilei al Wired Next Fest, il 17 e 18 maggio

Massimo Russo, direttore del mensile Wired, che è anche online, spiega che la seconda edizione del Wired Next Fest «sarà un luna park dell’innovazione, ma con infiniti punti d’entrata per tutti, non solo per gli addetti ai lavori. Non solo conferenze, ma soprattutto esperienze: laboratori, spettacoli, mostre per comprendere come velocità, visione e leggerezza siano i concetti fondamentali per cambiare l’Italia. Lasciate dunque a casa i luoghi comuni e portate con voi solo la voglia di meravigliarvi».

Velocità, visione e leggerezza infatti, omaggio evidente alle Lezioni americane di Italo Calvino, sono le chiavi attraverso cui l’iniziativa racconterà come imparare a vivere l’innovazione nell’economia, nell’intrattenimento, nella cultura e nella quotidianità. Tra gli obiettivi dell’evento, quindi, rovesciare i luoghi comuni: smettere di aver paura dell’immigrazione, per esempio, perché molto spesso i Paesi che “includono” senza discriminazioni sono quelli che crescono di più: il Wired Next Fest lo dimostra con Anna Pan, una adolescente di origini cinesi che, alle Olimpiadi delle Neuroscienze, rappresenterà l’Italia.

GLI OSPITI – Ciascuno dei tre giorni del festival avrà un tema di riferimento specifico che, come si è detto, richiamerà le famose Lezioni americane di Calvino: venerdì 16 maggio si comincerà con la velocità, ovvero l’abilità e la tempestività con le quali si combinano azione e meditazione, destrezza e agilità dell’azione nel raggiungere lo scopo. Tra i protagonisti della giornata Andrea Vaccari, Andrea Agnelli e Yossi Vardi, uno dei più importanti investitori al mondo per quello che riguarda le start up. E poi ancora Gigi Buffon, J-AX, Fedez, la band M+A e i Ninos du Brasil.

Il tema portante di sabato 17 maggio sarà invece la visione, cioè la capacità di rendere visibile tutto quanto si tende a trascurare nel nostro rapporto quotidiano con la realtà: ospite d’onore della giornata sarà il giornalista e sociologo bielorusso Evgenij Morozov, esperto dei nuovi media e degli effetti che questi hanno sulla società e sulla pratica politica. Poi Jack Andraka, Deepak Ravindran, il politologo inglese Andrew Keen, l’hacker Jaromil.

Chiuderà la serata di sabato Giorgio Moroder, con la sua unica data italiana a ingresso gratuito: vincitore di tre premi Oscar (Fuga di Mezzanotte, Flashdance, Top Gun), di innumerevoli Grammy, Brian Eno disse della sua musica: «Ho sentito il suono del futuro».

IL DIALOGO SUI MASSIMI SISTEMI DI GALILEO GALILEI IN CHIAVE IRONICA – Sabato 17 maggio e domenica 18, alle 17.45, si potrà assistere alla riproposizione riadattata del Dialogo sui massimi sistemi di Galileo, a cura di Elio (Elio e le storie tese), Rocco Tanica e Giovanni Gulino, che saranno i protagonisti del dialogo dello scienziato fiorentino: rispettivamente Simplicio, Sagredo e Salviati.

Riadattamento di un trattato astronomico, ma anche di uno scritto filosofico che ha annunciato l’avvento del metodo scientifico, che ha accostato problemi di ordine molto diverso, nel rispetto delle particolari sensibilità dei tempi, contemplando il diritto a indagarli con metodo e rigore scientifico. Una prospettiva ancora attuale, nella stagione della confusione e delle bufale.

INNOVAZIONE TRA NUOVI MEDIA, SPETTACOLO E SPORT – Domenica 18 maggio, infine, sarà la volta della leggerezza, intesa come capacità di creare punti di vista sempre nuovi per trasformare di volta in volta il rapporto con la realtà che ci circonda.

Wired Next Fest

Luca Parmitano (www.restoalsud.it)

La giornata sarà dedicata ai protagonisti dell’ innovazione nel mondo dei nuovi media, dello spettacolo e dello sport, nonché ai protagonisti nel campo del gusto, dell’arte e della moda. Un dibattito multidisciplinare che coinvolgerà, oltre agli appassionati e agli addetti ai lavori, il grande pubblico e le famiglie. Dialogherà col pubblico l’astronauta Luca Parmitano, con un elogio della leggerezza, il regista Gabriele Salvatores che anticiperà i temi del suo prossimo film di fantascienza, gli chef stellati Davide Oldani e Heinz Beck, con un dialogo dedicato alla scienza in cucina, e poi Zerocalcare, Stephen Attenborough e per la prima volta in Italia, Shaolan Hsueh, la disegnatrice di Taiwan premiata da Wallpaper, che ha realizzato un corso visivo per imparare a leggere il cinese.

Per tutti i bambini, presso il Museo Civico di Storia Naturale, verrà allestita una palestra di programmazione, un laboratorio di stamping & texture e al Planetario si potrà vedere lo spettacolo Sherlock Holmes e il mistero del meteorite marziano. Il Festival si chiuderà domenica sera con l’anteprima nazionale del film d’animazione Goool!, del Premio Oscar argentino Juan José Campanella. Per consultare il programma completo del Wired Next Fest basta visitare la pagina web www.wired.it.

Mariangela Campo

@MariCampo81

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews