Wimbledon: la francese Bartoli in festa

bartoli (vavel.com)

Marion Bartoli, vincitrice di Wimbledon 2013 (vavel.com)

Londra – Wimbledon ha una regina: è la francese Marion Bartoli, che ha schiacciato in due set la tedesca Sabina Lisicki. Un match breve, soli due set, nel quale la francese si è imposta con un 6-1, 6-4 che ha lasciato ben poco spazio alla tedesca, sempre in difficoltà nel gioco veloce sull’erba imposto dalla Bartoli.

Il match è durato poco meno di novanta minuti; durata calcistica per una finale che è sembrata subito indirizzata alla vittoria della Bartoli, mai realmente in difficoltà contro la rivale tedesca. La Lisicki è crollata fin dall’inizio e il match non ha mai avuto veri momenti di tensione; di fatto, la finale quasi non si è giocata e il titolo per la Bartoli non è mai stato in dubbio. Solo sul finale del secondo set, quando si è passati dal 5-1 al 5-4, con un break strappato dalla tedesca, è sembrato che si potesse riaccendere qualcosa. Nulla da fare, però, e incontro chiuso pochi minuti dopo, grazie al servizio della Bartoli.

La tedesca era sembrata favorita, anche perché aveva eliminato Williams, Schiavone e Stosur nei turni precedenti, oltre alla Radwanska, incontrando e mandando a casa entrambe le finaliste di Wimbledon 2012.
Eppure la vittoria della Bartoli è estremamente meritata: la francese non ha mai perso un set durante l’intero torneo; per lei questo successo significa anche prendere distanza da un modello di tennis e di tennista che sembrava ormai prevalente in tutto il circuito.

La regina di Wimbledon 2013, Marion Bartoli, numero 15 del ranking mondiale, è nota per la sua curiosa tecnica, visto che impugna la racchetta a due mani per entrambi i colpi, diritto e rovescio, soprattutto da fondo campo. La Francia attendeva una vittoria sull’erba britannica da sette anni, quando a vincere fu Amelie Mauresmo.

Domani la finale maschile tra Djokovic, n°1 del ranking, e Murray, scozzese amato dal pubblico casalingo, che attende una vittoria a Wimbledon dal 1936.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews