Volto del porno a sua insaputa: la storia di una modella americana

porno

Voleva essere una modella in Ohio, e invece ha finito per essere scambiata per una escort in Svizzera o una casalinga eccitata del Dubai. È successo a questa splendida ragazza statunitense di nome Nicole Forni.

PROMESSA - La sua versione della vicenda è che i scatti a dir poco seducenti di un suo servizio fotografico sono stati venduti senza il suo consenso e sono oggi utilizzati da molti siti porno. La ragazza ha comunque già agito dal punto di vista legale e la sua causa è stata trasferita la settimana scorsa al tribunale federale di Manhattan. Nicole Forni, 23 anni, sostiene di aver accettato di partecipare ad un servizio fotografico nel gennaio del 2013 con la promessa incondizionata che le foto in lingerie non venissero utilizzate per siti porno od osceni. Poi però ha ritrovato il suo volto sulla copertina di racconti erotici come “Casalinghe eccitate di Dubai” o “Un eccentrico regali di anniversario: una collezione di storie di sesso di gruppo”.

OVUNQUE - Ma quel che è peggio è che – sempre secondo l’accusa – è stata avvisata dalla sua famiglia e dai suoi amici che la foto era finita anche sul sito web di Playboy e di altre società di fotografie per adulti. L’avvocato Michael O’Shea ha detto al Post che la ragazza «era mortificata» e che il fotografo ha violato la dignità e la fiducia di Nicole per un paio di dollari. Le foto della ragazza hanno fatto il giro del mondo rapidamente. Sono apparse, secondo l’accusa, in decine di siti porno per adulti come peepshows4u.com, sexdate24.net e libidoqueen.de ma anche superescort.ch che ha sede in Svizzera. Le immagini sarebbero state utilizzate per promuovere la prostituzione, prodotti del sesso e servizi di escort.

Nicole Forni, però, ha ammesso di aver firmato una sorta di liberatoria utilizzata da tutte le agenzia che non fa menzione dell’accordo verbale secondo cui le foto non si sarebbero dovute utilizzare per siti porno o comunque destinati ad un pubblico adulto. L’accusa mossa è quella di comportamenti fraudolenti. L’avvocato della difesa ritiene che le accuse siano infondate.

Giacomo Cangi

@GiacomoCangi

foto: barnesandnoble.com

fonte: nypost.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews