Vittorio Arrigoni è morto. Trovato il corpo nella striscia di Gaza

GAZA – Il corpo senza vita di Vittorio Arrigoni, l’attivista italiano rapito da islamisti a Gaza, è stato trovato in una casa abbandonata nella striscia di Gaza. A riferirlo è stata l’agenzia internazionale Reuters, che cita fonti interne alle forze di sicurezza del movimento integralista di Hamas. Secondo le prime sommarie informazioni ci sarebbe stata un’accelerazione sull’ultimatum. La polizia avrebbe riferito alla Reuters di aver arrestato almeno due persone, mentre altre risulterebbero ricercate.

 

Vittorio Arrigoni (solforoso.com)

Arrigoni era stato sequestrato giovedì mattina a Gaza City da un gruppo salafita ultra-estremista. I sequestratori avevano diramato un video del volontario italiano, in cui minacciavano di ucciderlo entro le 17 di oggi ora locale (le 16 in Italia) se non fossero stati rilasciati alcuni detenuti integralisti e il capo del gruppo, arrestato il mese scorso da Hamas. I salafiti appartengono a una corrente islamica ultraradicale di Hamas, che contesta da posizioni ancora più integraliste.

Bendato e con evidenti segni di violenza sul lato destro del volto. Così appariva Vittorio Arrigoni nel video postato oggi su Youtube da ThisisGazaVoice. Il volontario italiano sembrava avere le mani legate dietro la schiena, mentre qualcuno gli teneva la testa per i capelli. Sul viso tracce di sangue. Una musica a coprire il sonoro del video, mentre in sovraimpressione una scritta in inglese che recita ”Il popolo di Gaza si dispiace per quello che questi bigotti hanno fatto a Vittorio. Siamo sicuri che sara’ presto libero e salvo”.

Vittorio Arrigoni era un attivista per i diritti umani dell’International Solidarity Movement. 36enne di Besana Brianza, viveva a Gaza da circa tre anni, nei Territori Occupati per fornire testimonianze autentiche su quanto sta avvenendo nella Striscia, sia per mezzo del quotidiano Il Manifesto sia attraverso il suo blog Guerrilla Radio.

Che da oggi, purtroppo, non potrà più contare sulla sua penna e sulla sua voce.

In suo onore, restiamo umani.

Redazione


Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Vittorio Arrigoni è morto. Trovato il corpo nella striscia di Gaza

  1. avatar
    giuliana meroni 16/04/2011 a 13:35

    Bulciago è nella mia stessa Brianza. Di gente pavida, che guarda con un disprezzo che mal nasconde la paura per le persone dotate di coraggio e di fede. Chi opera nel sociale, chi ha il coraggio di farlo in prima persona staccandosi dal tradizionale vivere in famiglia, nel borgo, sottovoce, FA PAURA e allora non meravigliano le reazioni raccolte e pubblicate dall’inviato de IL GIORNALE, ma disgustano ancora profondamente, dopo mezzo secolo di fervore dei pochi che coerenti con sè stessi, con l’educazione profondamente cristiana (e non bigotta!)e civile della famiglia “DI COMUNISTI” -eh già..-hanno continuato la loro opera e alcuni hanno pagato con la vita il privilegio di rimanere sé stessi. Disgusta che i commenti diano solo sfogo alle appartenenze politiche , fatte di parole e non azioni.Nessuno pensa alla Sindaco di cui è evidente lo strazio provato nel vedere le ultime immagini di suo figlio, nuovo crocefisso,ma anche la dignità nel tenerne alto il nome…ma già, una”comunista”, una famiglia di fondamenta partigiane!!Ben vengano, se hanno questa forza, questa dignità, questa capacità di staccarsi dal mammismo e lasciare che i figli volino verso le loro mete, anche se comportano la morte.Sinceramente, mi sta bene mio figlio vivo senza dire “sono fiera di lui” ma contenta di rispettare le sue scelte, forse “comunista” anch’io? MA certamente NON borghese brianzola!

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews