Vittime di bullismo: bambino bruciato vivo a 7 anni

Preston Flores, vittima di bullismo

Preston Flores, vittima di bullismo

A volte è davvero incredibile ed inspiegabile quello che può fare la mente umana, compiendo atti di cattiveria e crudeltà inaudita senza una vera e plausibile motivazione; il bullismo rientra in questa categoria di azioni incomprensibili, basandosi proprio sul compimento di gesti violenti e cattivi, realizzati con lo scopo di fare del male ed annientare fisicamente ed emotivamente la vittima prescelta.

BRUCIATO VIVO A 7 ANNI - Una caso di bullismo, e di assurda cattiveria, arriva alle cronache internazionali direttamente dalla Scozia, dove un bambino di soli 7 anni è stato cosparso di benzina e bruciato vivo; il bambino è stato soccorso in tempi brevi, ma le ferite gravi lo costringono ora nel reparto ospedaliero di rianimazione di Edimburgo, dove sta lottando tra la vita e la morte. Attualmente non si conosce ancora l’entità del danno ed il piccolo bambino potrebbe riportare gravi danni permanenti conseguenti alle atroci lesioni subite.

Bedford Avenue, la strada su cui si è consumato l'atroce gesto

Bedford Avenue, la strada su cui si è consumato l’atroce gesto

L’AGGRESSIONE IN STRADA, SENZA MOTIVAZIONE - L’aggressione è avvenuta ad Aberdeen, sulla Bedford Avenue, dove il piccolo Preston Flores stava passeggiando tranquillamente; alcuni ragazzini, che si trovavano sulla stessa strada del bambino, lo hanno notato e hanno così deciso di mettere in atto il loro terribile piano, avvicinandosi a Preston e cospargendolo con della benzina, probabilmente recuperata dalla tanica di un furgone parcheggiato nei dintorni. Alcuni passanti, accortisi immediatamente dell’avvenuto, hanno chiamato i soccorsi e hanno aiutato il bambino,che è stato prima trasportato al Royal Hospital di Aberdeen e poi ad Edimburgo vista la gravità delle lesioni. L’evento incredibile ha gettato nel panico i dirimpettai della strada che, visto il bambino in fiamme, hanno provato un incredibile senso di orrore ed impotenza; un testimone ha così commentato l’accaduto: «Non ho mai visto nulla di così orribile. Sono corso fuori e ho visto il bambino che si dimenava in strada tra le fiamme, che coprivano tutto il suo corpo. I suoi vestiti erano bruciati per metà. Sono rimasto terrorizzato».

LE INDAGINI DELLA POLIZIA - Attualmente la polizia sta indagando sull’avvenuto, cercando di dare una spiegazione all’atto incomprensibile; si pensa possa essere stato uno scherzo di pessimo gusto finito in tragedia, quindi si ritiene che i giovani non abbiano agito con l’intenzione di fare così male al bambino, ma abbiano perso il controllo delle loro azioni.

Alessia Telesca

foto: periodicodaily.com; telegraph.co.uk

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews