Vietnam, gli Usa stanziano 41 milioni per bonifica dell’Agente Arancio

Il lancio dell'Agente Arancio su una giungla vietnamita, in una foto dell'epoca (bluebeerriver.blogspot.com)

Per la prima volta dopo quasi 50 anni, gli Stati Uniti mettono mano propria su uno dei più grandi orrori compiuti in Vietnam: l’utilizzo dell’Agent Orange, Agente Arancio, il terribile defoliante erbicida spruzzato sulle giungle del Vietnam per stanare i vietcong.

Tra il 1962 ed il 1971 l’aviazione statunitense riversò infatti oltre 50 milioni di litri del terribile diserbante che, però, non si limitò a bruciare le fitte vegetazioni riparo dei vietnamiti, ma uccise – secondo stime dell’epoca – circa 400mila persone, causando 500mile nascite successive con malformazioni e 4 milioni di tumori negli anni successivi.

Gli Stati Uniti e il Vietnam hanno dato il via a ora al primo intervento congiunto di bonifica di una parte dell’area dell’aeroporto internazionale di Danang (ex base Usa) contaminata dall’Agent Orange. Il governo americano collabora per la prima volta con quello di Hanoi all’operazione, dopo l’avvio ufficiale di un programma congiunto a giugno dell’anno scorso.

Il governo americano contribuisce con 41 milioni di dollari al progetto, che dovrebbe ridurre i livelli di contaminazione in 73mila metri cubi di terra entro il 2016. In passato gli Usa avevano stanziato già diversi milioni di dolalri per la bonifica delle zona, ma mai si erano impegnati in prima persona.

Restano comunque senza nessun aiuto le vittime vietnamite dell’Agente Arancio: mentre nel 2011, il Congresso degli Stati Uniti ha introdotto una legge a favore dei veterani del Vietnam e dei loro discendenti, colpiti da cloracne (una grave forma di dermatosi) o altre malattie legate all’avvelenamento, nulla è stato fatto per le vittime asiatiche.

La tossicità dell’Agente Arancio era dovuta alla presenza di diossine altamente tossiche, responsabili di malattie e difetti alla nascita sia nella popolazione vietnamita che nei veterani di guerra statunitensi. Furono manifestati anche effetti cancerogeni, che colpirono principalmente le donne, e teratogeni (sviluppo anormale del feto durante la gravidanza).

Secondo un rapporto dell’aprile 2003, durante la guerra del Vietnam 3.181 villaggi del Sud furono direttamente irrorati con erbicidi. Tra i 2,1 e i 4,8 milioni di persone sarebbero stati colpiti, compresi molti soldati americani.

Francesco Guarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Vietnam, gli Usa stanziano 41 milioni per bonifica dell’Agente Arancio

  1. Pingback: Conheça o “tempero” mais usado por brasileiros que pode matar a sua família ‹ Soluções Transporte

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews