VIDEO Zoncolan, il tifoso spinge Bongiorno e lo sbilancia: addio vittoria

Giro d'Italia, Bongiorno perde la vittoria di tappa sullo Zoncolan per colpa di un tifoso che lo spinge e gli fa mettere il piede a terra: il video

video-giro-d-italia-zoncolan-tifoso-bongiorno-spinge

Il tifoso spinge Bongiorno e lo sbilancia: addio vittoria (Facebook TI-Fuss DA SPORT, sport a 360 gradi in dialétt)

Francesco Manuel Bongiorno oggi ha molti motivi per essere arrabbiato. E se fossimo nei panni del tifoso che sullo Zoncolan gli ha praticamente rubato la vittoria di tappa al Giro d’Italia con un gesto inconsulto, ci affretteremmo a chiedere scusa o faremmo in modo da essere il meno riconoscibili possibile. Il 23enne ciclista calabrese del team  Bardiani Valvole-CSF Inox ha infatti visto sfumare la possibilità di un trionfo storico sul Monte Zoncolan nella 20a tappa del Giro, a causa di un tifoso scellerato che gli ha fatto perdere l’equilibrio in salita.

TI SEGUO, URLO E POI TI SPINGO - Bongiorno era in fuga assieme a Michael Rogers, australiano poi vincitore della tappa, quando mancavano meno di 3 chilometri al traguardo. Nel momento di massimo sforzo, in uno dei punti in cui la salita dello Zoncolan tocca il 15% di pendenza, un tifoso con la maglia iridata ha iniziato a rincorrere Bongiorno per “dargli la carica” – pessima abitudine reiterata su tutte le salite principali delle grandi corse a tappe - urlandogli nelle orecchie ed accompagnandolo per qualche decina di metri.

BONGIORNO SI SBILANCIA, ADDIO VITTORIA - Proprio mentre Bongiorno stava per alzarsi sui pedali ed infondere il massimo sforzo nella spinta, il tifoso pensa bene di appoggiargli la mano sulla schiena e dargli una spinta per aiutarlo. Il risultato è sportivamente drammatico: Bongiorno viene sbilanciato dall’aiuto improvviso, perde l’equilibrio ed il piede sinistro si sgancia dal pedale. Il ciclista è costretto a mettere il piede a terra prima di ritrovare la presa, ma il danno è fatto. Il ciclista calabrese “rompe il passo” e fatica a ripartire: il rapporto durissimo che Bongiorno stava spingendo per tenere alta la velocità in salita gli impedisce di rilanciare l’azione rapidamente e il compagno di fuga Rogers se ne va indisturbato verso la vittoria. Il tifoso alza le mani al cielo e impreca, ma ormai la frittata è fatta.

GOGNA SU TWITTER PER IL “TIFOSO” - Una vera disfatta per Bongiorno, che al traguardo arriverà terzo, tra gli applausi dei tifosi – e del web – a 49 secondi di distacco dal vincitore. Mentre per il tifoso, oltre alla disperazione palesata nei pochi secondi di “celebrità”, adesso c’è la gogna mediatica e gli insulti di Twitter, luogo di ritrovo virtuale per gli appassionati del giro che hanno seguito oggi con passione la tappa dello Zoncolan. In uno sport in cui le imprese epiche sono state già cancellate a più riprese dal doping, la figura del tifoso molesto da salita – che urla e corre fianco a fianco con ciclisti stremati dalla fatica, mentre lui ha passato la giornata steso al sole ad attendere l’arrivo della corsa – è forse un danno ancora peggiore per chi continua a sognare in un ciclismo di nuove grandi imprese “pulite”. Lasciate che ci pensino i tribunali a tagliare le gambe agli impostori. E godetevi lo spettacolo a bordo strada senza dannose manie di protagonismo.

 

 

 

Francesco Guarino
@fraguarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews