VIDEO – Usa: arriva la prima pistola realizzata con una stampante 3D

pistola

foto via: www.lastampa.it

Washington – È stata testata con successo la prima pistola realizzata con una stampante in 3D. L’arma, quasi completamente fatta di plastica tranne che per il percussore di metallo, è stata creata dopo un anno di lavoro da Defense Distributed, un controverso gruppo americano che ieri ha testato l’arma per la prima volta in un poligono di tiro di Austin, in Texas. L’arma, mono colpo, e dall’aspetto non convenzionale, è realizzata in plastica Abs (acrilonitrile-butadiene-stirene), un polimero termoplastico usato per creare oggetti leggeri e rigidi come tubi, teste di mazze da golf e parti di carrozzeria d’auto.

Il gruppo è diretto da Cody Wilson, uno studente di legge di 25 anni originario del Texas, che si definisce «un criptoanarchico» e intende diffondere online le istruzioni per realizzare l’arma, ribattezzata “Liberator”. È una questione di «libertà» ha detto alla Bbc. «C’è una domanda di armi. Ci sono Stati in giro per il mondo che dicono che non puoi possederne, ma ora questo non sarà più vero» – prosegue Wilson – «vedo un mondo in cui la tecnologia permetterà di avere quello che si vuole. Ormai non c’entrano più i politici».

In attesa di capire meglio quanto funzioni effettivamente la pistola, realizzata grazie ad una stampante in 3D pagata 8mila euro su Ebay, l’annuncio di Defense Ditributed giunge mentre negli Stati Uniti si dibatte sulla necessità di un maggior controllo della vendita di armi. Nel frattempo le tragedie tra i giovanissimi si susseguono proprio a causa delle leggi statunitense che permettono una facile reperibilità delle armi da fuoco. Questa nuova arma da fuoco rappresenta un ulteriore ostacolo ai tentativi, finora fallimentari, dell’amministrazione Obama, di rendere più severa la legislazione sulle armi.

Leah Gunn Barrett di New Yorkers Against Gun Violence, ha espresso la sua preoccupazione in merito all’introduzione nel mercato di questa nuova pistola: «Queste armi potrebbero cadere nelle mani di persone che non dovrebbero avere pistole: criminali, malati mentali, persone che sono condannate per violenza domestica, anche i bambini».

Alberto Staiz

Foto homepage: tech.fortune.cnn.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews