VIDEO Come trasformare un cadavere in un diamante

Sta prendendo piede una pratica alternativa alle tradizionali sepolture, quella di trasformare un cadavere in un diamante

Roma – Sono finiti i tempi in cui i cimiteri rappresentavano il luogo sacro della memoria. Infatti, al giorno d’oggi, sono sempre collocati nelle periferie delle città e, oltretutto, risultano spesso troppo piccoli tanto che molti comuni italiani non hanno più spazio all’interno dei propri cimiteri per la tumulazione dei cadaveri o delle urne cinerarie. Come ovviare a questa situazione? Suggerendo nuove forme di sepolture, per esempio, come trasformare un cadavere in un diamante.

L’AZIENDA FUNEBRE ALGORDANZA – Questa pratica, ovvero trasformare le ceneri di cremazione di una persona in pietre preziose, è il business

La pratica dell'azienda funebre svizzera trasforma le ceneri di cremazione del defunto in un diamante, attraverso un sofisticato processo chimico

La pratica dell’azienda funebre svizzera trasforma le ceneri di cremazione del defunto in un diamante, attraverso un sofisticato processo chimico

dell’imprenditore Rinaldo Willy, che ha fondato in Svizzera l’azienda funebre Algordanza, specializzata appunto nel processo di trasformazione dei cadaveri in diamanti. Il processo è molto costoso, varia tra i cinque e i sei mila franchi svizzeri, e la trasformazione avviene attraverso sofisticati procedimenti chimici. Su richiesta del cliente è anche possibile realizzare un’iscrizione in memoria del defunto attraverso una micro incisione al laser sul diamante. Sembrerebbe una pratica poco utilizzata e invece ogni anno le ceneri di cremazione di persone defunte che arrivano nei laboratori per subire il processo di trasformazione sono circa mille. Il fondatore ha spiegato che gli era sempre piaciuta l’idea di trasformare un corpo morto in qualcosa di tangibile, che si potesse toccare e tramandare di generazione in generazione.

L’ESPERIENZA ITALIANA – In Italia, ad oggi, è noto un solo caso a Conegliano, in provincia di Treviso, dove una madre ha fatto riesumare il corpo del figlio morto in un incidente stradale, lo ha fatto cremare e ha spedito le sue ceneri all’azienda svizzera Algordanza. Come ha esplicitamente spiegato la donna, ci sono voluti dodici mesi e molti soldi ma, alla fine, il corpo del figlio le è stato restituito sotto forma di diamante. Insomma, il defunto si trasforma in una sorta di diamante della memoria che tiene compagnia a chi è rimasto, alleviando il senso di dolore e solitudine che si prova per la perdita di una persona cara.

Mariangela Campo

Foto: www.meteoweb.eu

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews