VIDEO Tip-tap, due preti si sfidano di fronte ai cardinali

Gara di ballo tra preti, anche i cardinali applaudono, mentre il video spopola su Youtube. Non solo suor Cristina nella Chiesa a ritmo di musica

ballo

Gara di ballo tra preti: eccoli in azione, di fronte ai cardinali (avvenire.it)

Città del Vaticano – A nemmeno una settimana dalla conclusione del Sinodo straordinario, la Chiesa americana e i suoi preti tornano a far parlare di sé sulla Rete grazie a sacerdoti non certo conservatori. Dopo le reprimende del cardinale Burke al documento di Kasper, ecco una gara di ballo – tip-tap – tra due sacerdoti statunitensi, con tanto di vescovi e cardinali tra gli spettatori.

SFIDA ECCLESIASTICA – Il simpatico siparietto è andato in scane al Collegio pontificio dell’America del nord. Durante una raccolta fondi, con cardinali e vescovi presenti, don David Rider, di New York, e don John Gibson, di Milwaukee, si sono espressi in un confronto di tip-tap su un tavolo, alzando l’attenzione e trascinando nel tifo e nel ritmo tutti i presenti. Prelati compresi. Il filmato è stato ripreso da Joan Lewis, una giornalista statunitense; anche se risale ad aprile, solo in questi giorni è stato diffuso in Rete, portando la sfida di ballo all’attenzione del web.

suor-cristina-the-voice-of-italy-mondoreality.it

Suor Cristina (mondoreality.it)

VIDEO VIRALE – In realtà il video riprende uno spettacolo ben più lungo, che comincia con una vera gara di canto; solo a metà si trasforma nello spettacolo che sta spopolando in Rete, quando don Rider sale sul palco e avvia il suo tip-tap, presto seguito e imitato da don Gibson. Dal pubblico, che era folto e comprendeva statunitensi in Italia, sacerdoti, vescovi e un paio di cardinali, chiaramente inquadrati dall’autore, sale il tifo, che si trasforma in una vera ovazione. Questo anche perché il gioco si è trasformato quasi in sfida, fino a concludersi con l’applauso generale per i – bravi – reverendi ballerini.

COMMENTI, CRITICHE E GIOIA – Se molti commenti sono stati entusiasti, questo look della Chiesa così diverso a quello che siamo abituati a vedere nelle occasioni ufficiali ha sollevato anche delle contestazioni, dovute alla scarsa opportunità e al mancato rispetto dimostrato nel ballare sotto un crocifisso e di fronte alla foto del Papa. A replicare è stato lo stesso don Rider, che ha spiegato – con precisione e puntigliosità teologica – come anche il ballo possa far parte della vita dei cristiani: «ci limiteremo a dire a coloro che ci criticano di consultare la Bibbia, dove il Signore ci dice di vivere con gioia».  Non solo suor Cristina, dunque, ma un’intera Chiesa che, nell’era Bergoglio, si muove a ritmo di musica.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews