VIDEO – Servizio-choc al Tg3 Piemonte: ‘I napoletani li riconoscete dalla puzza’

Uno screenshoot dell'intervista (amonapoli.it)

Le scuse di circostanza e la sospensione sono già arrivate. Ma, come al solito e come è giusto che sia, non basteranno. Perché il servizio andato in onda sabato al Tg3 Piemonte per sondare gli animi nel prepartita del big-match Juventus-Napoli a cura di Giampiero Amandola, è stato un vergognoso esempio di superficialità professionale.

IL SERVIZIO – Integralmente riproposto sotto, il servizio di Amandola altro non doveva essere che il classico sondaggio tra tifosi in attesa ai cancelli dello Juventus Stadium. Pronostici, speranze e quel tocco di folclore tradizionalistico che una sfida epica tra Nord e Sud, appaiati al primo posto in classifica, può dare. Poi, la doppia, terribile caduta di stile. Dopo 40 secondi la parola passa a due giovani tifosi juventini, che intonano il classico canto “O Vesuvio, lavali tu“, che affonda le radici nella rivalità sportiva e territoriale nata negli anno ’80 col Napoli di Maradona. Un coro da stadio fastidioso, che a fatica si accetta se proviene a mo’ di becero sfottò da una curva, ma che non si può assolutamente tollerare se ripreso, montato e “pubblicizzato” in un servizio di un telegiornale della televisione pubblica.

Dopo un minuto e 40 secondi il colpo di grazia. Un altro tifoso bianconero, ironizzando, ricorda che i napoletani sono un po’ ovunque, “come i cinesi”. La replica di Amandola è da pelle d’oca: «E voi li distinguete dalla puzza, con grande signorilità». Il tifoso juventino si trincera dietro un “certo”, ma è anche lui ad apparire imbarazzato di fronte alla battuta (?) del giornalista.

REAZIONI - Le reazioni sul web sono state istantanee: la replica più articolata è stata affidata ad un video del giornalista Angelo Forgione, che ha abbandonato la canonica ironia partenopea per rispondere nel dettaglio ai cori ripresi dal Tg3 Piemonte, con tanto di spiegazione affidata ad Alberto Angela sull’introduzione del concetto di igiene intima, risalente proprio ai napoletani. Il Comitato di Redazione ha rilasciato una nota, nella quale “si scusa con i telespettatori” per gli “apprezzamenti irrispettosi nei confronti dei tifosi napoletani”. Convince sicuramente un po’ di meno la dichiarazione su “come anche il collega protagonista dell’episodio abbia riconosciuto di essere incorso in un incidente dovuto alla fretta con la quale ha dovuto montare il servizio”.

SOSPESO - Poco dopo le 14, è arrivato il comunicato ufficiale da via Mazzini. Per «l’inqualificabile e vergognoso servizio andato in onda nell’edizione serale della Tgr Piemonte, sabato 20 ottobre a firma Giampiero Amandola», la Rai ha comunicato che «il giornalista è sospeso dal servizio e nei suoi confronti l’azienda ha aperto un procedimento disciplinare».

Un passo dovuto, per una macchia che la rete pubblica farà ugualmente fatica a cancellare.

Francesco Guarino

IL SERVIZIO COMPLETO DEL TG3 SUL PREPARTITA DI JUVENTUS-NAPOLI:

[youtube]http://youtu.be/mYl-gCNO5mM[/youtube]

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a VIDEO – Servizio-choc al Tg3 Piemonte: ‘I napoletani li riconoscete dalla puzza’

  1. avatar
    alberto 23/10/2012 a 15:40

    Lode a Roberto Saviano. Non sapevo del bidè sconosciuto ai piemontesi…..
    Torinesi (si fa per dire, perchè la maggior parte di voi siete di origine meridionale), imparate a lavarvi come si deve! Se noi puzziamo, voi …fetete!!! A proposito, pare che nella storia del calcio italiano, l’oscar dei corruttori è bianconero!! Forza Napoli e abbasso i napoletani tifosi di questa squadra (con la ‘s’ molto, ma molto minuscola). Alberto

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews