VIDEO Con Rocco Siffredi sul set del nuovo film porno


rocco-siffredi-lucignolo-9

A quanto pare c’è qualcuno che porta in alto la “bandiera” italiana. Parliamo del re del porno, Rocco Siffredi, star internazionale indiscussa nel suo settore e personaggio conosciutissimo anche oltre i nostri confine. Lo dimostrano le immagini girate dalla trasmissione Lucignolo che hanno raggiunto il pornoattore e pornoregista in Ungheria per seguire da vivo le riprese del suo ultimo film.

Che poi set e dimora sono la stessa cosa: ‘Roccolandia’ è infatti una tenuta di 10 ettari con piscina, campo di beach volley e pista da motocross alle porte di Budapest, capitale europea del porno. Tra una scena e l’altra, mentre le attrici posano per le foto o finiscono di truccarsi, Rocco Siffredi racconta quelle che sono le sue passioni (oltre alla patatina…è chiaro). Ad esempio quella per gli aerei e il modellismo: se non avesse fatto questo mestiere gli sarebbe piaciuto diventare un pilota di Gotha. E poi monopattini, mini moto, car e tanto altro. Tutto con il marchio Rocco’s World

SET DI SEX LIVE CONTRO PIRATERIA - Rocco non è solo un regista e un attore, è una macchina per soldi e il business è per lui una vera fissazione. Per questo ha creato la Rocco’s World, una linea di gadget super personalizzata. E poi c’è un’altra idea: quella di aprire le porte del suo Olimpo al pubblico. Nella sua tenuta vuole infatti creare due tipi di set, una versione standard (per film) e una live, aperta al pubblico, in cui i set si animano con attrici e regista che stanno girando. Soluzione che potrebbe contrastare anche il dilagante fenomeno della pirateria: «La pirateria ha fatto un casino. La mia risposta alla pirateria è: ok, il sesso si fa qui non si può piratare perché si fa qui e lo vedete dal vivo».

ATTORE E REGISTA ‘IMPEGNATO’ - E comunque il “Rocco nazionale” se ha fatto così tanto successo non è certo solo per le prestazioni e “dotazioni” fisiche. Quello che fa lui con la (o le) partner va molto oltre. Non è solo una penetrazione fisica, ma mentale la sua.

Instaurare un rapporto significa fidati di me, tutti e due facciamo insieme la scena che ci piacerebbe fare insieme, io cerco di capire se lei può darmi qualcosa in più, non mi accontento facilmente.

Inoltre si definisce il creatore (e il primo rappresentante) dei FILF, acronimo di Father’s I’d Like to Fuck, contro il ben più noto MILF, le donne già madri che con avvenenza e ammiccamenti “circuiscono” giovani maschi in preda al testosterone. Rocco è infatti sposato con Rosza Tassi e papà di due bellissimi bambini.

Senza-titolo-3

IL PORNO COME ESPERIENZA DI VITA - Rocco, che è un perfezionista, parla del mondo dell’hard e delle attrici che «si spaccia per pornostar ma poi sono delle monache di clausura. Nel momento in cui smettono hanno una repulsione verso il porno. La nuova generazione usa il porno come esperienza di vita: ‘…facciamo due o tre film…perché no?’». Poi Rocco racconta della sua mamma e dei figli, a cui vuole trasmettere solo una cosa: «Papà ha fatto questo perché è quello che voleva fare. Fate qualcosa che vi renda felici».

Senza-titolo-5

BUDASEX -  Budapest è il quartier generale di Rocco Siffredi ma anche di chiunque lavori nel porno. La chiamano Budasex o “Danubio a luci rosse” perché è diventato il più grande e trafficato set porno d’Europa. Sono lì che si concentrano le più grosse produzioni che hanno visto, nella città, un’opportunità economica senza precedenti. I costi bassissimi di fabbricazione, in tutta l’Ungheria, hanno attirato molte telecamere nella capitale dove è possibile realizzare dei buoni film a low-cost.

Il servizio di Lucignolo su Rocco Siffredi è online sul sito Mediaset. Clicca qui per vederlo ma devi essere registrato e maggiorenne per poterlo vedere

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews