VIDEO – Madonna al Super Bowl 2012, l’esibizione completa

INDIANAPOLIS - Nel bene o nel male, l’esibizione di Madonna della scorsa notte al Super Bowl 2012 farà discutere. Il web si è già spaccato tra i fan della cantante che inneggiano al “ritorno della regina” ed i più freddi che ricordano con maggior piacere l’esibizione in stile Tron dello scorso anno dei Black Eyed Peas.

Madonna sul palco del Super Bowl 2012 con M.I.A. (diredonna.it)

E PLAYBACK SIA - Il più contento dello show di Madonna sarà stato il suo acerrimo nemico Elton John, che aveva ricordato malignamente a miss Ciccone di «fare attenzione al lip-sync», cioè alla sincronizzazione tra movimento della labbra e cantato, con chiaro riferimento all’utilizzo del playback. L’infrazione alla regola non scritta c’è stata: Madonna ha cantato diversi pezzi del suo set in playback (sicuramente Music e il nuovo singolo Give me all your luvin’). Lo show non ha tuttavia deluso le aspettative: a partire dall’ingresso tra l’epico ed il kitsch con uno stuolo di centurioni romani a scortarla nel suo arrivo al centro del Lucas Oil Stadium, vestita da novella regina egizia per Vogue, il primo pezzo.

Palco abbastanza minimalista rispetto all’allestimento costumistico, con pavimento al led ed una pericolosa gradinata per colpa della quale quale la popstar rischia uno scivolone durante Music, il secondo brano, recuperando prontamente l’equilibrio. Niente pubblico o figuranti sul prato (come abitualmente successo in passato) ma spazio alle suggestive proiezioni video della Moment Factory, che trasformano il prato dello stadio prima in una maxi-edicola da cui sfogliare le copertine di Vogue, poi nell’impianto hi-fi da cui partono le note del mix di MusicParty Rock Anthem e Sexy and I Know It (malignamente già ribattezzata sul web Sixty and I know it) cantate assieme agli LFMAO, uno dei quali miscela il tradizionale costume da centurione con un’agghiacciante colorazione da tigre siberiana.

LO “SCANDALO” DEL DITO MEDIO, IL GRAN FINALE - C’è tempo anche per lo scandalo puritano della serata, con il pubblico americano che non insorge per 40 minuti di botte in mondivisione, ma è pronto a storcere il naso per il dito medio mostrato dalla rapper M.I.A. durante l’esibizione del nuovo singolo di Madonna Give me all your luvin’. Niente bacio lesbo di Madonna all’altra protagonista sul palco Nicky Minaj, come si era “temuto” negli scorsi giorni e come già accade invece nel video della canzone.

Menzione d’onore per il finale: uno stuolo di tamburini (che la sobria popstar avrebbe voluto far scendere dal tetto dello stadio, ma la copertura del Lucas Oil Stadium non ne avrebbe retto il peso) accompagna sul palco il rapper Cee-Lo Green per un abbozzo dell’intro di Open your heart, poi il più spettacolare effetto scenografico della serata: le luci si spengono, la proiezione ai piedi del palco (che in quel momento ricalca perfettamente le linee da gioco del prato) viene “risucchiata” all’interno dello stage accartocciandosi come un tappeto, mentre un coro gospel sale sui gradini per intonare Like a prayer, questa sì, decisamente cantata dal vivo. Madonna si porta in cima alla gradinata per le ultime note, una nube di fumo azzurro la avvolge e la popstar sparisce all’interno del palco.

Per la cronaca, il Super Bowl è stato vinto dai New York Giants per 21-17, non c’è stata la rivincita dei New England Patriots. Ma questa è “soltanto” cronaca sportiva.

Francesco Guarino

L’ESIBIZIONE COMPLETA DI MADONNA AL SUPER BOWL 2012:

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews