VIDEO ‘Lo facciamo solo noi’, il nuovo inno del Movimento 5 Stelle

Il M5S ha il suo inno:'Lo facciamo solo noi'. I tre autori, Bugani, Pennino e Tosatto, postano il video sul blog di Grillo, esortando ad impararlo a memoria

Il popolo grillino si avvicina all’appuntamento di Italia 5 stelle – previsto ad Imola per i prossimi 17 e 18 settembre – con un nuovo inno: Lo facciamo solo noi; autori: Massimo Bugani, Simone Pennino e Andrea Tosatto, quest’ultimo già padre di perle come l’Inno alle regionali liguri. Il video, postato dapprima sul blog di Beppe Grillo e poi condiviso sui profili degli esponenti e dei sostenitori del partito, non è certo passato inosservato.  Sotto esplicita esortazione del propio leader, i militanti pentastellati, dovranno farsi trovare preparati per l’evento, imparando il testo a memoria. Nel frattempo, il resto del mondo non placa certo la propria voce e rende manifeste le proprie critiche sul web.

‘NOI’ VS ‘LORO’, UNA CONSOLANTE ABITUDINE – Nulla a che vedere col tradizionale leitmotiv di Uno vale uno – testo scritto all’origine del Movimento 5 stelle con l’intento di delineare l’identità del partito – eppure la celebre contrapposizione tra “noi” (gli attivisti del Movimento) e “loro” (il resto del mondo politico), sembra non esser stata accantonata. «Lo facciamo solo noi di difendere l’ambiente, di arrestare il delinquente che avvelena la città. Lo facciamo solo noi di creare il cambiamento, noi che siamo il Movimento e che siamo ancora qua. Noi diam soldi per fare le strade, loro fan fuori la salute pubblica. Noi lavoriamo anche quando è Natale, a loro sembra che è sempre domenica». Del resto si sa, quale strada migliore per esaltare il proprio il impegno e la propria dedizione se non screditando e negando il lavoro altrui? L’attacco è pur sempre la miglior difesa. Almeno per chi non ha altre cartucce da sparare.

I COMMENTI DEL PUBBLICO – È Massimo Bugani a rendere nota sul blog del leader del M5S la genesi dell’inno: «Una sera di qualche settimana fa ero al telefono con Simone Pennino, amico mio e di tutto il M5S. Parlavamo di Imola e dello straordinario evento che stiamo organizzando all’autodromo. ‘Vorrei scrivere una canzone nuova insieme ad Andrea (Andrea Tosatto),- mi ha detto lui – ma vorrei che non facesse ridere come le altre che abbiamo fatto per divertirci, vorrei che fosse utile a tutto il M5S, che aiutasse le persone a far capire quanto siamo diversi dagli altri’». Ma diversamente da quanto auspicato, qualcuno di ilare ci ha trovato ben più che qualche futile dettaglio. «Fantastico, l’errore di sintassi elevato a manifesto politico», ha commentato qualcuno sulla pagina del deputato Angelo Tofalo. «Ma che è ‘sta cafonata?», ha scritto qualche altro. Tra errori di sintassi (Lo facciamo solo noi seguito dal “di” ripetuto varie volte) ed inesattezze a livello di contenuto (viene riproposto l’annoso tema della rinuncia ai rimborsi elettorali quando c’è più di un dubbio sul fatto che il M5S ne abbia davvero diritto), il video si aggiudica senza dubbio il premio di trash a 5 stelle.

Antonietta Mente

@AntoMente

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews