VIDEO La carbonara “alla francese”? Si salvi chi può

Il portale francese Demotivateur ha proposto una versione "alternativa" della celebre Carbonara. Il video diventa immediatamente virale, ma i commenti sono tutt'altro che lusinghieri

Sta facendo enorme scalpore il video del portale francese Demotivateur, che ha proposto una versione alternativa – stiamo usando un eufemismo, e tra poco capirete perchè – della celebre Carbonara. Una variante che, come riportato anche da Francesco Spadaro per Scatti di Gusto, ha voluto coniugare il ben noto piatto italiano con la cucina “tutto in pentola” inventata dalla blogger americana Martha Stewart. Così, mentre voi siete ancora lì ad interrogarvi sul cosa spinga un cuoco – o presunto tale – a “velocizzare” un piatto già di per sé piuttosto rapido, noi prendiamo il coraggio a due mani e ci addentriamo in quello che già ora possiamo presentarvi come un vero e proprio scempio.

TUTTO IN UNA PENTOLA – Tutto in una pentola, dicevamo, ed ecco che le farfalle (farfalle alla carbonara? sorvoliamo) Barilla – che si è affrettata a smentire la partecipazione dell’azienda nel video – vengono fatte cuocere, senza neanche aspettate i tempi di ebollizione dell’acqua, insieme a pancetta (non guanciale, non sia mai) e cipolla, che nella ricetta originale della Carbonara è ovviamente assente. Come se non bastasse, dopo aver utilizzato la panna, il video ci mostra come piazzare un bel tuorlo di uovo crudo sul piatto appena cucinato.

ARTICOLO SPARITO – Ovviamente il video, anche se estremamente  corto, ha scatenato l’ira degli utenti italiani sui social. Una reazione che ha portato la Barilla, come accennavamo in apertura, a prendere le distanze dalla realizzazione della bizzarra ricetta «Mon dieu! – ha scritto l’azienda tramite la sua pagina Facebook – Siamo aperti a tutte le interpretazioni creative della mitica Carbonara, ma questa va decisamente oltre… désolé! Provate a cancellare l’immagine della pancetta bollita con questa ricetta canonica dei nostri Chef». Così come il video rapidamente era saltato al di qua delle Alpi, le polemiche hanno fatto altrettanto velocemente il percorso inverso, “consigliando” così Demotivateur a cancellare l’articolo incriminato. Il video, al contrario, è ancora disponibile. Ma solo per stomaci forti, ovviamente.

Carlo Perigli

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews