VIDEO – Intervista a Sky, Quagliarella si sfoga: ‘Il Napoli mi ha tradito’

TORINO – Un’intera stagione di silenzio, poi lo sfogo-choc. Istantaneo, imprevisto, a distanza ormai di poche settimane dal rientro in campo dopo il terribile infortunio ai legamenti di gennaio. Fabio Quagliarella parla ai microfoni di Sky e la sua dichiarazione è di quelle che farà discutere: «Il Napoli durante il Mondiale 2010 mi aveva già venduto al Rubin Kazan. Mi avevano detto di cercare squadra e tutto questo non è mai venuto fuori».

Fabio Quagliarella (calciosport24.it)

LA VERITÀ DI QUAGLIARELLA - Un Quagliarella lucido e amareggiato, pronto a rientrare sui campi di Vinovo dopo cinque mesi di stop, che alla tv satellitare ha parlato del trasferimento alla Juventus che la sua Napoli non gli ha ancora perdonato. «Si è detto che litigavo con i compagni, che arrivavo tardi agli allenamenti: tutte assurdità». Una campagna denigratoria da parte dei vertici societari del Napoli ai danni di uno dei suoi uomini-simbolo, questa è l’opinione del giocatore sulla gogna mediatica al quale è stato sottoposto dopo il trasferimento agli odiati nemici calcistici all’ombra della Mole. La piazza voleva un capro espiatorio e la società ha dato loro in pasto il giocatore: «Questa è la verità», annuncia serafico l’attaccante di Castellammare di Stabia.

«Loro non mi volevano più e allora decisi di andare via. Ad un certo punto è normale pensare alla carriera e qui sono in un grandissimo club, che ha puntato su di me anche dopo l’infortunio». L’ex numero 27 del Napoli denuncia un atteggiamento indifferente da parte della società nei suoi confronti: la dirigenza lo avrebbe utilizzato come parafulmine per diversi malumori di spogliatoio della scorsa stagione e avrebbe anche rinunciato al ricorso al giudice disciplinare dopo alcune squalifiche ritenute eccessive dall’attaccante partenopeo.

APPOGGIO A DEL NERI E REAZIONI - L’intervista si conclude con l’appoggio formale a Del Neri, ritenuto da Quagliarella «un grande lavoratore, sfortunato perché ogni domenica doveva fare una formazione diversa». Un attestato di stima che farà sicuramente felice il tecnico friulano, ma che difficilmente servirà a far cambiare idea ai piani alti di Corso Galileo Ferraris.

L’attenzione mediatica è però tutta sulle parole di fuoco che Quagliarella ha riservato alla dirigenza del Napoli e quindi direttamente al presidente Aurelio De Laurentiis. I tifosi, dai primi commenti agli articoli e sui forum, sembrano essere tutt’altro che dalla parte dell’ormai detronizzato idolo.

Francesco Guarino

L’INTERVISTA DI QUAGLIARELLA A SKY

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews