VIDEO Incidente Bianchi, lo schianto dalle tribune: c’era bandiera verde!

Il video che può inchiodare la FIA: nel filmato girato dalle tribune, si vede esposta una bandiera verde nel punto dell'incidente di Bianchi

video-incidente-bianchi-tribune-bandiera-verde

Sulla sinistra è in arrivo la Marussia di Bianchi: in alto sventola la bandiera verde. Il filmato che inchioda la FIA (frame video YouReporter)

Un filmato dalle tribune rischia di inchiodare la FIA a tremende responsabilità dopo l‘incidente di Jules Bianchi nel Gran Premio del Giappone: nel video ripreso con un telefonino da uno spettatore, si vedono i primi soccorsi alla vettura di Sutil, trascinata fuori dalla gru, e il momento del terribile impatto della Marussia di Bianchi contro la gru. Con un particolare terrificante: sulla torretta di osservazione dei commissari sventolava la bandiera verde a indicare il via libera. In parole povere, da quel punto per i piloti era possibile dare gas al massimo senza nessun pericolo per l’incolumità propria ed altrui.

VIDEO CENSURATO - Il video è stato ripreso da YouReporter, dopo la censura immediata da parte della Fom – la società di Bernie Ecclestone che gestisce i diritti televisivi del mondiale di Formula 1 – che ha di fatto impedito la trasmissione delle immagini sia sui propri canali che su quelli giornalistici. Una censura apparsa subito strana, in quanto gli incidenti sono paradossalmente uno dei momenti di maggiore spettacolo del circus di Formula 1, e gli appassionati seguono con emozione e giustificata ansia anche i momenti più critici. L’incidente di Bianchi, apparso subito grave, è stato censurato in gran fretta ed ora il motivo è ancora più chiaro.

BANDIERA VERDE - Come si vede nitidamente nel video, sulla torretta di osservazione uno dei commissari sta sventolando la bandiera verde, che indica il via libera. La bandiera verde sventola ancora anche mentre la vettura di Bianchi esce di pista a gran velocità, e va a schiantarsi contro la gru che sta rimuovendo la vettura del precedente fuoripista con un angolo di impatto terrificante. Il muso della Marussia si infila sotto la carrozzeria della gru e, seppur non sia chiarissimo nel video, il casco di Bianchi va sicuramente a picchiare con violenza contro il retrotreno del veicolo di rimozione. Un urto di tale potenza da far sollevare il pesantissimo veicolo da terra.

Secondi di puro terrore, che rendono bene l’idea della violenza dell’incidente che ha costretto Bianchi a finire sotto i ferri per ridurre l’emorragia cerebrale seguita all’impatto. Ma a fare scandalo, più dell’incidente fine a se stesso, è proprio quella bandiera verde in corrispondenza del punto in cui la gru sta rimuovendo la vettura incidentata pochi secondi prima da Sutil. Un errore del singolo commissario o una segnalazione frettolosa della FIA, che ha dimostrato diverse volte quest’anno di ricorrere a bandiere gialle e/o safety car solo in situazioni praticamente disperate? Il comunicato di fine gara emesso dalla stessa FIA sosteneva che l’incidente fosse avvenuto “in regime di bandiera gialla alla curva precedente“. Appunto, alla curva precedente: l’impatto invece è avvenuto in un punto in cui era esposta una bandiera verde lì dove pochi secondi prima c’era stato un altro incidente, con una gru nella via di fuga che ancora stava rimuovendo la vettura precedentemente uscita di pista. E la bandiera verde indicava che ogni pericolo era cessato. Come se una gru in piena via di fuga fosse da non ritenersi tale. Un Gran Premio stregato ed un dubbio inquietante sul modo in cui la Federazione ha gestito l’incolumità dei piloti. Nel frattempo Jules Bianchi è in ospedale in condizioni critiche ma stabili. Forse per colpa di una maledetta bandiera verde.

Francesco Guarino
@fraguarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews