VIDEO Il pastore americano che spiega come ha preso a pugni un bambino

Oggi si scusa e ridimensiona quanto fatto 13 anni fa, ma fa ancora discutere il video del pastore americano Eric Dammann che si vanta di aver preso a pugni un bambino che “non prendeva seriamente Dio”. Un racconto che il pastore fa davanti ad un gruppo di preghiera che gestisce a al quale imita, con veemenza e una certa soddisfazione, del pugno allo stomaco dato a Ben, un ragazzino che doveva essere raddrizzato e portato sulla retta via. Il video è più eloquente di ogni altra parola.

 C’era questo ragazzino di nome Ben. Era un bambino intelligente e furbo, il che non aiuta, anzi, rende le cose ancora più pericolose. Eravamo all’aperto, col gruppo giovanile di preghiera e lui continuava a provocarmi, a non prendere il Signore seriamente. Sono andato verso di lui e BAM, gli ho dato un pugno nello stomaco, più forte che potevo, l’ho spezzato quel bambino. Poi gli ho detto: Ben, quando smetterai di giocare con Dio? … Ci sono tempi in cui questi atti sono giustificati.

Il video è iniziato a circolare costringendo subito Dammann a chiedere scusa attraverso un comunicato pubblicato sul sito web della chiesa in cui scrive: “Mi rammarico profondamente delle mie azioni di 13 anni fa, io non giustifico l’abuso in qualsiasi forma e ho scelto un pessimo esempio del mio passato e delle pessime parole per descriverlo, sono profondamente pentito. Guardando il video è certamente comprensibile l’indignazione delle persone.”

 pastore americano pugno bambino

La dichiarazione del pastore Dammann, della Chiesa Battista in Hasbrouck Heights (New Jersey), arriva dopo circa un mese dall’apparizione del video su YouTube visto da più di 2 milioni di utenti. La clip è stata inizialmente pubblicata dalla chiesa ma è stata successivamente rimossa per poi ricomparire grazie ad un utente di Youtube.

Un modo sicuramente anomalo per diffondere la parola d’amore di Dio. “Le mie azioni non riflettevano Cristo e gli insegnamenti della Bibbia. Ho sbagliato, non ci sono scuse da effettuare. Sono stato perdonato da Ben molti anni fa e posso solo chiedere la stessa cosa alla mia chiesa, alla comunità e al mondo”.

dammann

Valentina Gravina

@valegravi

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews