VIDEO GOL Italia-Giappone 4-3: azzurri in semifinale

ITALIA-GIAPPONE 4-3: Honda (G) 21’(r); Kawaga (G) 33’; De Rossi (I) 41’; Uchida (G) 51’aut; Balotelli (I) 52’ (r); Okazaki (G) 69’; Giovinco (I) 86’.

Recife – Dopo la vittoria del Brasile per 2 a 0 contro il Messico, scendono in campo Italia e Giappone per il secondo match del girone A della Confederations Cup. Per gli azzurri la possibilità di accedere alle semifinali con un turno di anticipo. Il Giappone invece deve sfruttare l’ultima possibilità per sperare ancora nel passaggio del turno. Dopo la partita con il Messico, Prandelli decide di cambiare alcuni titolari, mantenendo comunque lo stesso modulo ad albero di natale: Maggio per Abate sulla fascia destra, e Aquilani al posto di Marchisio in mezzo al campo alle spalle di Mario Balotelli.

italia

Giovinco esulta dopo il gol vittoria (foto via:tuttocalcioestero.it)

Primo tempo. Giappone subito pericoloso al 5’ con un colpo di testa di Maeda: blocca Buffon. Il Giappone continua a spingere e al minuto 21 passa in vantaggio con un rigore (molto dubbio) trasformato da Honda. Un’Italia frastornata non riesce a comandare il gioco, contro un Giappone intraprendente e galvanizzato, che appare anche molto più fresco dal punto di vista fisico. Al trentesimo Prandelli gioca la carta Giovinco, al posto di uno spento Aquilani. Ma il cambio non dà la scossa sperata ad un’Italia assolutamente inoffensiva a fronte di un Giappone pimpante che al 33’ raddoppia con una splendida girata di Kagawa. Giappone inarrestabile: Buffon, costantemente impegnato, salva due volte.

Al quarantesimo punizione velenosa di Pirlo di poco alta sopra la traversa. L’Italia sembra reagire e al 41esimo accorcia le distanze con un bel colpo di testa di De Rossi da angolo di Pirlo. Match riaperto e Italia che prende coraggio. Allo scadere palo di Giaccherini, imbeccato da Balotelli. Finisce il primo tempo 2 a 1 per il Giappone: risultato giusto con la squadra di Zaccheroni che ha dominato per tutta la prima parte e un’Italia che si è svegliata solo nell’ultimo quarto d’ora.

Secondo tempo. Nessun cambio all’avvio. Gli azzurri ricominciano da dove hanno terminato il primo tempo: al quinto un caparbio Giaccerini ruba palla sul fondo, si accentra e mette in mezzo un pallone comodo per Balotelli, che viene però anticipato da Uchida che in scivolata insacca nella sua porta: 2 a 2 al sesto minuto. Un risultato che però dura poco: un minuto dopo Balotelli porta in vantaggio gli Azzurri su rigore (generoso) concesso per un tocco di mano in area di Hasebe.

Azzurri in vantaggio e ancora pericolosi nei minuti successivi: prima gran tiro di Giovinco deviato in angolo, poi tocco ravvicinato di Maggio, sul successivo calcio d’angolo, bloccato da Kawashima. Partita frizzante con molti ribaltamenti di fronte. Il Giappone riprende coraggio e al 69’ pareggia con un colpo di testa di Okazaki da calcio piazzato calciato da Endo. Buffon salva due minuti dopo: percussione di Honda che calcia con potenza ma centrale. Balotelli pericoloso al 73’, ma il Giappone continua a gestire il gioco, rendendosi pericoloso in più occasioni: all’81’ palo del Giappone con Buffon battuto. Giappone molto più fresco fisicamente, mentre l’Italia sente la fatica e si difende a stento dagli attacchi di Kagawa e soci.

Ma a sorpresa l’Italia torna in vantaggio: combinazione De Rossi-Marchisio che dalla destra mette in mezzo un rasoterra che Giovinco insacca, al 41’ del secondo tempo. Ma non è finita: annullato subito dopo un gol del Giappone per un fuorigioco netto di Yoshida. Una partita incredibile che si conclude con la vittoria dell’Italia per 4 a 3 contro un ottimo Giappone che ha dominato per lunghi tratti. Azzurri apparsi stanchi e brillanti solo a tratti, che hanno battuto gli avversari solo grazie all’orgoglio e ai colpi dei singoli. Italia in semifinale. La prossima sfida con il Brasile servirà solamente per determinare il primo posto nel girone.

I TABELLINI

Italia (4-3-2-1): Buffon; Maggio (Abate 59’), Barzagli, Chiellini, De Sciglio; De Rossi, Pirlo, Montolivo; Aquilani (Giovinco 30’), Giaccherini (Marchisio 68’); Balotelli. Ct: Prandelli.

Giappone (4-2-3-1): Kawashima; Uchida (Sakai 73’), Yoshida, Konno, Nagatomo; Hasebe (Nakamura 92’), Endo; Okazaki, Honda, Kagawa; Maeda (Havenaar 79’). Ct: Zaccheroni.

Arbitro: Abal (Arg)
Ammoniti: Buffon (I), De Rossi (I), Hasebe (G)

IL VIDEO DELLA PARTITA

Italia 4-3 Japón Copa Confederaciones di futbolsapiens

Alberto Staiz

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews