VIDEO GOL – Roma-Cagliari 2-4: i giallorossi crollano, Zeman verso l’esonero

roma-cagliariRoma – Cagliari 2-4

Dopo una settimana di voci e polemiche, di esoneri e cessioni praticamente annunciati e poi ritrattati, la Roma torna in campo all’Olimpico contro il Cagliari nell’anticipo (dovuto alla partita di rugby in programma domenica nello stesso impianto) delle ventitreesima giornata. L’inizio dei giallorossi è da incubo, con gli ospiti che vanno in gol dopo poco più di due minuti da fischio iniziale con Nainggolan che sfrutta al meglio un’ottima iniziativa di Sau sulla destra. La Roma è contratta e lontana parente di quella che fino a qualche tempo fa almeno in casa dava spettacolo. Il Cagliari gioca semplice, con tre punte veloci che in più di un’occasione mettono in difficoltà la difesa dei capitolini: l’occasione più grossa per gli uomini di Lopez e Pulga arriva al 20′, quando Sau, solo davanti a Giocoechea, spreca malamente. La Roma si scuote un po’ e reclama un rigore piuttosto evidente per un fallo di Ibarbo su Tachtsidis, ma l’arbitro decide di sorvolare. Poco dopo i giallorossi trovano il pareggio con Totti su punizione, ma non basta a dare la carica per concludere all’attacco un primo tempo in cui sono apparsi piuttosto frastornati.

Se il primo tempo non era stata una Roma brillante, nella ripresa va in scena il ‘De Profundis’ del ritorno di Zeman sulla panchina capitolina: a tradire il boemo è il portiere su cui contro tutti e tutti ha deciso di puntare: dopo pochi attimi dall’inizio della ripresa Goicoechea mette in rete un pallone innocuo su cui era uscito in ‘presa’ alta. La Roma subisce il contraccolpo psicologico e il Cagliari ne approfitta: Sau realizza il gol dell’1-3 di testa, poi dopo due pali dei rossoblu Pisano si toglie lo sfizio di segnare il clamoroso 1-4. A nulla valgono le entrate in campo di De Rossi e Marquinho, per la Roma cala la notte più fonda. Il Cagliari festeggia una grande vittoria, con cui riscatta la contestata sconfitta a tavolino dell’andata. Zeman sembra a un passo dall’esonero, questa volta, dopo tante inutili e dannose parole, davvero. La tifoseria si scaglia contro Baldini e Sabatini: Zeman salterà pure, ma chi lo ha scelto per poi non sostenerlo non merita di restare.

Roma-Cagliari 2-4

Roma (4-3-3): Goicoechea; Piris, Marquinhos, Burdisso, Dodò; Tachtsidis (70′ De Rossi), Florenzi (70′ Marquinho), Bradley; Lamela, Osvaldo, Totti.  All.: Zeman.

Cagliari (4-3-3): Agazzi; Pisano, Rossettini (76′ Perico), Astori, Avelar; Ekdal, Conti (81′ Casarini), Nainggolan; Ribeiro (88′ Cossu), Ibarbo, Sau. All.: Pulga

Arbitro: Romeo

Marcatori: 3′ Nainggolan (CAG), 35′ Totti (ROM), 46′ aut. Goicoechea (CAG), 53′ Sau (CAG), 70′ Pisano (CAG), 94′ Marquinho (ROM)

Ammonizioni: 19′ Nainggolan (CAG), 26′ Avelar (CAG), 33′ Tachtsidis (ROM), 90′ Lamela (ROM)

Andrea Corti


Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews