VIDEO-FOTO, Boston: Bill, il falegname di 78 anni, simbolo della strage

boston

Bill Iffrig, il suo è uno degli scatti simboli dell'attentato alla maratona di Boston (foto da gazzetta.it)

Boston - Bill Iffrig, originario di Lake Stevens nello Stato di Washington, ha 78 anni ed è un veterano delle maratone. Quella di Boston per lui era la numero 45 in carriera. Al momento dell’esplosione delle due bombe, Bill si trovava a pochi metri dall’arrivo.

Immortalato da un fotografo mentre è a terra con la sua canottiera rossa, circondato da tre agenti pochi istanti dopo le espolosioni, Bill è divenuto suo malgrado protagonista di una delle foto simbolo della tragedia.

«È accaduto tutto a un metro e mezzo da me. Un botto orribile, tremendo. Poi ho sentito cedere le ginocchia e sono caduto per terra», racconta calmo alla Cnn. «Per un momento ho pensato che fosse venuto il mio momento. Certo che se fossi stato un metro più in là per me sarebbe finita. Qualcuno mi ha portato una sedia a rotelle, ma sono stato capace di tagliare il traguardo con le mie gambe».

“L’esplosione, è sembrata da subito una bomba. L’onda d’urto mi ha colpito e il mio corpo e le mie gambe hanno cominciato a tremare. Ho capito che stavo cadendo, così sono finto sull’asfalto ma non mi sono fatto male, solo un graffio alla gamba”. Iffrig è stato soccorso dagli assistenti di gara che si sono accertati delle sue condizioni di salute e poco dopo lo hanno lasciato andare. “Il mio hotel era a sei isolati – racconta – e mi sentivo bene. Così, me ne sono andato e sono tornato da mia moglie”.

Bill, ex falegname, è uno dei migliori corridori della sua età, uno dei pochi ad aver concluso quattro maratone nella categoria tra i 75 e i 79 anni. Il figlio Mark stava seguendo da casa i suoi progressi sul web. Inizialmente non si era accorto di nulla, sino a quando, mentre postava su Facebook il tempo impiegato da Bill, ha saputo in diretta, sempre dai social network, delle esplosioni. Ha immediatamente acceso la tv e una delle prime immagini è stata quella del padre steso per terra. Per fortuna è riuscito a contattarlo quasi subito, potendo così assicurarsi che fosse in buone condizioni.

VIDEO: LA TESTIMONIANZA DI BILL IFFRIG

Davide Lopez
@davidelopez1986

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews