VIDEO – Corea del Nord diffonde video con distruzione città Usa

corea del nord

foto via: notizieinrete.myblog.it

Pyongyang – Il regime nordcoreano ha diffuso un delirante video dal suo sito ufficiale. Nel video, della durata di tre minuti, si vede un giovane nordcoreano che, sognando, si immagina su un razzo stilizzato simile a quello lanciato il 12 dicembre da Pyongyang, ufficialmente «per mandare in orbita un satellite di osservazione terrestre». Nel sogno, il missile sorvola diversi Paesi, inclusa una Corea unificata senza più Nord e Sud divise all’altezza del 38/mo parallelo, fino a raggiungere una città con bandiere americane, simile a New York. La città viene colpita dal razzo con la conseguente esplosione nucleare e la visione di grattacieli devastati da esplosioni e fiamme. La colonna sonora di sottofondo è, ironicamente, We are the world, famoso brano scritto da Michael Jackson e Lionel Richie nel 1985 per Usa for Africa.

Le immagini sono state caricate sabato scorso dal sito ufficiale della Corea del Nord, Uriminzokkiri (che in coreano significa “nostra nazione”) responsabile della propaganda del regime. Secondo l’agenzia di news australiana AAP, la scritta che accompagna le immagini della distruzione della città significherebbe: «Da qualche parte negli Stati Uniti aleggiano nuvole nere di fumo… Sembra che il nido della malvagità sia in fiamme»». Il giovane nordcoreano si risveglia convinto che l’attacco mostrato nel video possa divenire realtà: «Nonostante tutti i tentativi da parte degli imperialisti di isolarci e reprimerci.. nessuno sarà mai in grado di fermare il nostro popolo che marcia verso la vittoria finale».

La Corea del Nord, in risposta alla stretta delle sanzioni decise lo scorso mese dal Consiglio di Sicurezza dell’Onu, ha annunciato poche settimane fa un nuovo test nucleare di «più alto livello», che si ritiene ora imminente e possa consistere in diverse esplosioni in rapida successioni finalizzate a produrre ordigni più piccoli da montare su missili. Si tratterebbe comunque del terzo test, con il probabile uso di uranio arricchito, invece del plutonio usato nel 2006 e nel 2009.

Alberto Staiz

Foto homepage: style.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews