VIDEO Calcio femminile: in Ecuador calciatrici picchiano arbitro, avversarie e tifosi

Calcio femminile? In Ecuador maxi rissa alla fine del match tra Esmeraldas e Cotopaxi. Le padrone di casa picchiano avversarie, arbitro e pubblico: il video

video-calcio-femminile-ecuador-rissa

Una giocatrice dell’Esmeraldas colpisce l’arbitro con un calcio al basso ventre

Di calcio femminile, in questa partita valida per le qualificazioni ai Giochi nazionali pre-juniores in Ecuador, c’è stato davvero poco di femminile e molto calcio. Anzi, molti calci: una maxi-rissa è scoppiata infatti a fine partita, con protagoniste le giovanissime calciatrici di casa della squadra dell’Esmeraldas, che si sono scagliate infuriate contro l’arbitro, le giocatrici avversarie del Cotopaxi e persino contro il proprio pubblico. In un’escalation di follia che è stata immortalata in video ed è finita in tutti i tg locali e, ormai, mondiali.

LA RIMONTA DELLE OSPITI - Le giocatrici dell’Esmeraldas erano in vantaggio per 2-0 nel match contro il Cotopaxi, valido per le qualificazioni ai giochi nazionali pre-juniores. La squadra ospite è riuscita a rimontare ed a vincere alla fine per 3-2, grazie anche ad un maldestro intervento del portiere di casa. Il pubblico dell’Esmeraldas non deve aver accolto positivamente il calo di rendimento delle proprie calciatrici e ha reso l’atmosfera psicologicamente difficile per le padrone di casa.

LA FURIA DELLE PADRONE DI CASA - Al fischio finale del match di calcio femminile si è scatenato il putiferio: una maxi-rissa che ha coinvolto prima le calciatrici delle due squadre, poi la terna arbitrale ed infine gli stessi tifosi di casa, fatti oggetto di un lancio di bottiglie e borracce da parte delle ragazze dell’Esmeraldas. A dare il la alla rissa è stata la squadra di casa, che è andata a fronteggiare a muso duro le avversarie che stavano festeggiando la vittoria. La scintilla è scattata quando una giocatrice delle Esmeraldas che sedeva in panchina si è scagliata contro il portiere del Cotopaxi colpendola con un pugno.

LA RISSA: PUGNI ALLE AVVERSARIE, CALCI ALL’ARBITRO, BOTTIGLIATE AI TIFOSI - I dirigenti del Coitopaxi hanno cercato di tenere fuori le proprie ragazze dalla rissa, mentre altre calciatrici dell’Esmeraldas si sono dirette verso la terna arbitrale. Arbitro e guardalinee sono stati ripetutamente spintonati dal tecnico della squadra di casa e da alcune calciatrici: una delle giocatrici ha anche colpito l’arbitro con un calcio al basso ventre. Il tutto nell’anarchia più totale, con un solo dirigente del Cotopaxi che cercava di sedare la rissa.

Tutto inutile. La furia delle giocatrici di casa si è abbattuta sulle avversarie mentre rientravano negli spogliatoi e, ciliegina sulla torta, sul pubblico di casa. Alcune calciatrici biancoverdi hanno raccolto bottiglie e borracce del campo per destinazione e le hanno lanciate in tribuna verso i propri tifosi. Lunghi minuti di follia ripresi in diretta video dall’emittente locale Teleamazonas. Le autorità sportive sudamericane hanno aperto un’inchiesta, mentre in Ecuador anche il ministero dell’Istruzione ha fatto sapere che prenderà seri provvedimenti nei confronti delle giovani calciatrici. Che del sano agonismo del calcio femminile hanno dimostrato di possedere ben poco. E nella maniera sbagliata.

Francesco Guarino
@fraguarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews