VIDEO Balla con la narcolessia e conquista il web

Un video sul web porta l'attenzione sulla narcolessia: provate voi a ballare rischiando di addormentarvi a ogni passo

Un video per spiegare la narcolessia: questa l’idea di Sarah Wheaton, una ragazza affetta da questa malattia che ha lanciato un video su YouTube per mostrare ciò che accade a un malato. Sarah lotta nel video per continuare a ballare senza addormentarsi, alternando momenti di attività a catatonia che sembra inspiegabile a chi non conosce i sintomi della narcolessia.

LA SPIEGAZIONE – Il video comincia con un testo che scorre sullo schermo, spiegando ciò a cui si assisterà: «ho una condizione di narcolessia con cataplessia. Molte persone mi hanno chiesto cosa succede in questa condizione o mi hanno detto scherzando che vorrebbero vedermi cadere addormentata perché pensano che sarebbe divertente». Sarah ha dato loro l’occasione di farlo: nei due minuti di video la giovane statunitense inizia a ballare, ma è più volte costretta a fermarsi. Transitando da momenti di chiara lucidità a quelli di vero sonno, la protagonista del video attraversa tutte le fasi intermedia, cercando anche di resistere al sonno dominante.

narcolessia

Sarah prova a ballare, ma la narcolessia la ferma (nytimes.com)

YOUTUBE – Il video, pubblicato su YouTube, ha avuto un certo successo, diffondendosi viralmente sulla rete. Sarah ha anche spiegato com’è nato il video, non certo iniziato con l’intenzione di mostrare in sintomi della malattia: «è difficile spiegare – scrive – cosa succede (e che non è divertente) a qualcuno che non è mai stato vicino a una persona con narcolessia. Stavo realizzando un video illustrativo per una danza giapponese tradizionale con la mia webcam quando ho registrato questo. Per favore, comprendente che sto pubblicando questo video nella convinzione che nessuno reagirà negativamente o mi tratterà in modo diverso. Sto facendo questo unicamente a scopo educativo, per tentare di spiegare quello che succede».

INCONTROLLABILE, NON DIVERTENTE – I media americani hanno ripreso il video e hanno contribuito alla sua diffusione; la sensibilizzazione verso la narcolessia, quindi, prosegue. Come dimostrano le immagini di Sarah Wheaton, si tratta di una condizione patologica non controllabile, che affligge ben 250.000 cittadini statunitensi.
I commenti si sono succeduti, lasciando in fretta i toni comici collegati alla consueta visione di queste scene nelle fiction televisive: «penso che molte volte che vediamo la narcolessia in televisione o nei film, si tratta di una cosa divertente, come se non potesse che essere divertente vedere qualcuno addormentarsi mentre sta mangiando la sua zuppa – ha scritto un utente di Reddit, commentando il video – non c’è nulla di divertente in questo video, però. Il grande sforzo e l’enorme frustrazione che [Sarah] impiega per cercare di completare anche i più semplici compiti ha smosso il mio cuore per lei».

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews