VIDEO – Atalanta-Inter 3-2: tutti i gol e la cronaca della partita

Il festeggiamento dei giocatori atalantini in un match dell'Atleti Azzurri d'Italia (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)

ATALANTA-INTER: 3-2: 9′p.t Bonaventura, 11′ s.t Guarin, 15′ e 22′ s.t Denis, 39′ s.t Palacio

Atalanta (4-4-1-1): Consigli, Raimondi, Stendardo, Manfredini, Peluso; Schelotto, Cigarini (73′ Biondini), Carmona (83′ Cazzola), Bonaventura; Moralez; Denis (78′ Parra). All.: Stefano Colantuono

Inter (4-3-3): Handanovic; Silvestre, Cambiasso (73′ Alvarez), Juan Jesus; Zanetti (79′ Livaja), Gargano, Guarin, Nagatomo; Palacio, Milito, Cassano (73′ Pereira). All: Andrea Stramaccioni

Arbitro: Damato di Barletta
Ammoniti: Carmona, Peluso; Gargano
Espulsi: Parra

LA PARTITA - Nessuna novità per l’Atalanta di Colantuono, in campo col consueto 4-1-4-1. Raimondi, Stendardo, Manfredini e Peluso a formare la linea difensiva; Cigarini e Carmona in mediana; Schelotto e Bonaventura sugli esterni; Maxi Moralez alle spalle dell’unica punta Denis.

Gli infortuni di Samuel e Ranocchia, costringono Stramaccioni ad un ritorno alla difesa a 4, con Silvestre e Juan Jesus centrali, Zanetti a destra e Nagatomo a sinistra; centrocampo a tre con Cambiasso, Guarin e Gargano; davanti tridente pesante con Milito, Palacio e Cassano.

L’inizio è di quelli col botto, con in padroni di casa che al primo affondo passano in vantaggio. E’ il 9′ quando quando Peluso dalla sinistra fa partire un bellissimo cross sul quale si getta Bonaventura che di testa batte Handanovic.
Il gol a sorpresa rintontisce l’Inter, che con il ritorno alla difesa a 4 sembra soffrire parecchio le iniziative avversarie, soprattutto sulle fasce laterali.  Al 21′ è pericoloso di testa Palacio. Al 24′ ci prova Guarin, con una potente conclusione da fuori area, ma serve ben altro per impensierire Consigli. I bergamaschi, invece, quando scendono fanno paura: al 34′ ha del clamoroso l’occasione sprecata da Denis, che da due passi, a porta praticamente sguarnita, spara alto sopra la traversa.

Il mancato raddoppio scuote la partita, che ora diventa bellissima. Al 41′ Cassano inventa per Palacio, ma il colpo di testa da posizione favorevole dell’attaccante argentino incontra l’ottimo intervento del portiere atalantino. Sul ribaltamento di fronte Cigarini dai 20 metri lascia partire un missile che Handanovic può solamente guardare spegnersi sul fondo a pochi centimetri dal palo alla sua destra.

Palacio, autore del gol del 2-3 (sportcafe24.com)

Nessun cambio per l’Inter, che rientra in campo con un Guarin letteralmente inferocito: il colombiano al 3′ chiama Consigli ad un difficile intervento, al 7′ con una grande incursione procura una punizione dal limite e all’11′ pareggia i conti con una missile su calcio piazzato che piega le mani a Consigli, non perfetto nell’occasione.
Neanche il tempo di festeggiare il pareggio, che l’Atalanta torna subito in vantaggio: al 15′ Moralez se ne va sulla destra e serve al centro Denis, stavolta bravo a mettere la palla alle spalle di Handanovic. Passano sette minuti e gli orobici allungano grazie ad un calcio di rigore molto dubbio fischiato da Damato per un contatto tra Silvestre e Moralez: il difensore interista interviene con ritardo in scivolata, ma prende il pallone e non il piede del fantasista atalantino. Dal dischetto Denis spiazza Handanovic e mette a segna la propria personale doppietta.

Stramaccioni prova il tutto per tutto mandando in campo Pereira, Alvarez e Livaja per Cassano, Cambiasso e Zanetti, ma la situazione non cambia. E’ anzi l’Atalanta a sfiorare con Parra il gol del 4-1. Poi il lampo di Palacio, che ben servito da Gargano, sigla di precisione il 3-2 che infiamma il finale del match. Nel finale i bergamaschi rimangono anche in 10 per l’espulsione di Parra, ma resistono agli ultimi assalti interisti e portano a casa tre punti importantissimi. Male per l’Inter ora di nuovo a quattro lunghezze dalla testa della classifica dopo l’impresa di Torino.

IL VIDEO DELLA PARTITA

TUTTI I GOL DELLA SERIE A

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews