VIDEO Allegri contro Sacchi: lite sfiorata a Mediaset dopo Atletico – Juve

Lite tra Allegri e Sacchi a Mediaset: dopo Atletico Madrid - Juventus, i due allenatori si scontrano sulla diversa visione della partita. Il video

video-allegri-sacchi-mediaset-lite-atletico-madrid-juventus

Massimiliano Allegri ed Arrigo Sacchi: scontro a distanza a Mediaset dopo Atletico – Juve

Con una sconfitta, si sa, c’è poco da stare Allegri. Quella di ieri sera della Juventus contro l’Atletico Madrid, poi, è ancora più dura da digerire: prima sconfitta e primo gol ufficiale al passivo dell’anno, dopo una partita brutta e spigolosa, bloccata a centrocampo, che ha visto prevalere gli uomini di Diego Simeone per 1-0 grazie ad una fiammata in contropiede di Arda Turan. Nel dopopartita il tecnico dalla Juventus si è trovato in video ai microfoni di Mediaset per l’analisi del match e, in seguito ad una domanda di Arrigo Sacchi, la tensione è salita alle stelle.

“NESSUN TIRO IN PORTA” - Sacchi, in collegamento dallo studio, ha esordito così nella sua domanda ad Allegri: «La sensazione che si è avuta – ha detto l’ex tecnico ora opinionista – è che la Juventus abbia giocato più per il pareggio che per vincere la partita». La reazione visiva dell’allenatore della Juventus è palese già dopo poche parole: distoglie lo sguardo dalla telecamera e si passa una mano tra i capelli, seccato dall’osservazione. Sacchi rincara la dose: «Gli altri hanno cercato un attimino di più di vincerla. Ci sono stati pochissimi tiri in porta, però loro qualche tiro l’hanno fatto».

L’intervista di Allegri a Mediaset. Faccia a faccia con Sacchi dal min. 1.20

“FORSE SEI UN FAN DELL’ATLETICO” - La replica di Allegri non si fa attendere: «Arrigo, io e te non ci troviamo mai d’accordo. O tu guardi un’altra partita o ne guardo un’altra io». Dallo studio l’ex allenatore dell’Italia cerca di smorzare i toni, ma ormai la frittata è fatta. «Abbiamo due concetti di calcio completamente diversi – chiosa Allegri – perché credo che tu ami molto di più l’Atletico Madrid per come gioca e un po’ meno le squadre che hanno tentato di giocare come stasera». Sacchi smentisce di essere un fan dell’Atletico Madrid, ma Allegri continua come un treno nelle sue osservazioni “così’ almeno chiudiamo”.

L’osservazione di Sacchi è inoppugnabile, ma probabilmente troppo approssimativa. La Juventus ha tenuto in mano il pallino del gioco per praticamente tutto il primo tempo. Nella ripresa i bianconeri sono caduti nella ragnatela della tensione dell’Atletico Madrid, squadra bravissima a buttarla in caciara e ridimensionare le potenzialità dell’avversario. Ma in Champions League quello che conta è il risultato: vero, alla Juventus ieri sera poteva bastare un pareggio, lo stesso pareggio che invece avrebbe reso difficilissimo il prosieguo del girone da parte della squadra del cholo. Così Atletico Madrid – Juventus è diventata una rissa da bar con più calci che calcio, ed alla fine il risultato l’anno messo in cassaforte i padroni di casa, di fatto azzerando la classifica del gruppo A (Juventus, Atletico, Malmoe e Olympiacos sono tutte a 3 punti dopo 2 giornate) . Che Allegri e Sacchi si mettano l’anima in pace: di approssimazione stavolta hanno peccato tutti e due.

Francesco Guarino
@fraguarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews