Video – MotoGP, il punto della situazione dopo i test di Jerez

Cal Crutchlow Jerez MotoGP

Cal Crutchlow, autore del miglior crono a Jerez (motorcyclenews.com)

Jerez de la Frontera, Spagna – Tirare le somme dopo i test IRTA di Jerez non è affare semplice. Vera dominatrice dell’ultima tre giorni di prove a disposizione di piloti e team MotoGP prima del debutto ufficiale della stagione è stata infatti la pioggia, che ha limitato le uscite in pista e concesso di girare su asfalto asciutto – ma non certo in condizioni perfette – solo in qualche ritaglio delle sessioni pomeridiane di domenica e lunedì. In questo clima tutt’altro che agevole si è imposto, un po’ a sorpresa, Cal Cruthclow che parte per Losail con la soddisfazione di aver siglato il miglior tempo assoluto sul tracciato andaluso.

Il pilota in forze al team Tech 3 si è infatti concesso ieri non solo la soddisfazione della vetta nell’ultima giornata di prove disponibile, ma è andato di fatto anche a ritoccare di 14 millesimi il best-lap fatto registrare al termine della sessione precedente da Valentino Rossi. Condizioni meteo a parte, si tratta comunque di tempi molto interessanti, capaci di migliorare di un soffio l’1.39.532 con cui Jorge Lorenzo si era assicurato la partenza dalla prima casella in occasione della gara del 2012. E proprio il maiorchino lascia Jerez con il terzo tempo assoluto: il suo miglior giro è quello che domenica l’ha visto sempre per una manciata di millesimi alle spalle del team-mate. Più attardato è invece risultato nella giornata di ieri dove, però, si è concesso nel finale una buona simulazione di gara. D’altro canto, il campione del mondo in carica ha trascorso quasi tutto l’inverno a ricordare che non importa tanto essere veloci sul giro singolo quanto riuscire a fare il ritmo e i suoi avversari sono quindi avvertiti: anche quest’anno Jorge è intenzionato a fare della costanza di rendimento, sia in gara sia nel corso della stagione, il suo vero marchio di fabbrica. E non è un caso che lo stesso Rossi riconosca nel compagno di box uno degli uomini che ha svolto il miglior lavoro possibile durante questo precampionato 2013.

Valentino Rossi Jorge Lorenzo

Valentino Rossi e Jorge Lorenzo (@YamahaMotoGP via Twitter)

Al di là delle conferme dei soliti noti – a Lorenzo si aggiunge certo Dani Pedrosa, che ha chiuso ieri anzitempo i suoi test, già abbastanza soddisfatto della sua moto da potersi risparmiare di fare i conti con le bizze del meteo iberico – le vera sorpresa di questi test sono stati proprio Rossi e Crutchlow. Il Dottore ha innanzitutto riassaporato quella gioia da numero uno che da troppo tempo gli mancava. Certo, una prima piazza in un test è importante ma forse non tanto quanto il vero segnale positivo in arrivo dalla pista andalusa: il nove volte iridato si è sentito a suo agio e competitivo in tutti i turni disputati e, con la sua squadra, è andato a realizzare alcune modifiche che gli hanno permesso di incrementare notevolmente il feeling con la sua Yamaha, dopo la non del tutto convincente trasferta di Austin. Si fa quindi sempre più vicino l’obiettivo numero uno di Rossi, battagliare pista dopo pista con Lorenzo e le Honda.

Capitolo a parte quello di Crutchlow che non ha mancato in questi giorni di lamentare l’assenza di aggiornamenti di rilievo per la sua moto clienti: il gap con le ufficiali rischia quindi di farsi più netto rispetto allo scorso anno e, anche per questo, Cal non fa troppi castelli in aria nonostante la buona prestazione spagnola. Traguardo realistico della sua stagione sarà restare sempre tra i primi sei, sperando anche in qualche passo falso degli ufficiali Honda e Yamaha per puntare al podio.

Tra i rookie, oltre al “solito” Marquez merita poi attenzione anche Andrea Iannone, che nella giornata di ieri si è lasciato alle spalle le Ducati ufficiali. In ogni caso, continua il cammino di lenta ma graduale crescita della rossa di Borgo Panigale: i problemi sono ben lontani dall’essere risolti tanto che lo stesso Dovizioso rivela di non essere sicuro di cosa aspettarsi dal Qatar. Le sensazioni sono comunque buone ma saranno solo le prime gare del campionato a dire se Ducati è davvero finalmente avviata sulla via del recupero.

Video – Lorenzo e Rossi in azione a Jerez in un video YamahaMotoGP:

Mara Guarino

Foto homepage via: circuitodejerez.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews