In viaggio con i bambini: guida alla tua vacanza nel Canada occidentale

Questa volta affrontiamo un viaggio particolare: luna di miele in Canada con i bambini? Perchè no!

in-viaggio-con-i-bambini

In viaggio con i bambini: e se voleste andare in Canada?

Chi l’ha detto che non si può andare in viaggio di nozze con i propri figli? E magari affrontare anche un viaggio oltre oceano? Infatti, sempre più spesso capita che le famiglie decidano di andare all’altare dopo la nascita di un figlio… e perché non partire per un bellissimo viaggio di nozze in tre (o anche di più) e vivere un’esperienza indimenticabile? L’amore è sempre l’amore, sia per il coniuge che per i propri figli anche se in modo diverso, questo è ovvio.

SCELTA DELLA META - Il momento più complicato può essere la scelta della meta. Il viaggio di nozze è pur sempre IL Viaggio di nozze con la V maiuscola. In genere si tende a scegliere una meta particolare, una meta lontana da casa o una meta relax. Mare? Montagna? Ma è davvero relax con dei bimbi al seguito? Nella maggior parte dei casi no. Certo partire non più in due fa sembrare il viaggio non proprio una luna di miele, ma è comunque una bellissima e nuova esperienza. Quindi, a questo punto, scegliamo un itinerario particolare, non proprio rilassante, ma comunque molto suggestivo: andiamo in Canada Occidentale. In genere ci si sposa nei mesi più caldi, generalmente a Luglio; quindi questa destinazione può essere perfetta per quel che riguarda le temperature. Il Canada, infatti, è risaputo, è uno Stato freddissimo d’inverno, ma nei mesi più caldi (giugno-luglio-agosto) le temperature sono miti e abbastanza accettabili (intorno ai 15-20°). Se siete fortunati anche le piogge dovrebbero essere meno frequenti. Inoltre, se siete amanti della natura e della montagna questi luoghi sono perfetti. Allora perché non tentare il viaggione? Ci sono anche delle città bellissime da visitare, ricche di cose da vedere.

viaggio-con-i-bambini-aereo

Lungo viaggio in aereo con i bambini? Non è impossibile (intermundial.es)

FUSO ORARIO E TRASPORTO - Certo bisogna considerare l’altro lato della medaglia prima di intraprendere un viaggio così importante con i bambini. Da non sottovalutare, infatti, il fuso orario che incide notevolmente sul fattore stress dei genitori: nove ore indietro rispetto all’Italia purtroppo non sono poche, ma c’è di peggio! Passiamo al viaggio in aereo. I voli diretti, purtroppo, non ci sono, quindi con voli di linea canadese avrete sicuramente uno scalo o a Toronto oppure in qualche altra città d’Europa prima di arrivare in Canada. Considerate comunque non meno di 15 ore se il viaggio è breve e non c’è troppa attesa tra un volo e l’altro. Arriviamo al viaggio dentro l’aereo che sarà sicuramente più tranquillo se avrete al seguito dei lattanti che mangiano e dormono (e non vogliono correre per i corridoi) per la maggior parte del tempo, non avendo bisogno di altri intrattenimenti, come cartoni animati, disegni e giochi con il didò. Tutto questo può sembrare arduo, ma se c’è la voglia di farlo ce la farete sicuramente: non demordete!

ITINERARIO - Ce ne sono tantissimi, d’altronde anche solo il territorio del Canada occidentale è vastissimo. Ma qual è il migliore? Scegliamo il più bello insieme e il più fattibile con i più piccoli. Dunque, il giro potrebbe essere questo: atterrate se possibile a Calgary. Infatti, in questa zona ci sono tantissime cose belle da vedere: laghi, montagne, ghiacciai e parchi pieni di vegetazione e con gli orsi. Per esempio il parco nazionale di Banff che è il più vecchio del Canada: uno dei posti più belli e suggestivi al mondo. E’ vicinissimo a Calgary, (1 ora e 20 by car); dall’aeroporto, infatti, potete affittare una macchina e iniziare il giro. Da qui ripartite per un altro parco: Jasper National Park. Dopo quasi cinque ore di macchina potete gustarvi il bellissimo paesaggio del ghiacciaio Angel, il Medicine Lake, uno dei tantissimi laghi presenti nella zona e le Athabasca Falls. L’ideale sarebbe passare qui almeno quattro giorni così avrete modo anche di riposarvi un po’ e riprendervi dal viaggio. In questa zona ci sono tantissimi alberghi anche dentro il parco, ma cercate di prenotare in anticipo così riuscirete a risparmiare un po’ (considerate che il Canada non è proprio economico). Altra cosa importante: cercate degli alberghi che accettano i bambini, purtroppo non tutti lo fanno. Strano ma è così. Un’altra cosa simpatica da fare, quando prenotate alberghi, vi consiglio di dire (o scrivete per mail) che siete in luna di miele così vi faranno trovare delle cose simpatiche in stanza: tipo asciugamani a forma di cuore o cose del genere che rimandano al viaggio di nozze.

parco-nazionale-banf-canada-bambini

Gli incredibili colori del Parco Nazionale di Banff (zloris.blogspot.com)

Dopo questi due splendidi parchi potete dirigervi verso Clearwater con altre tre ore e mezza di viaggio. Anche qui natura natura e natura come Wells Gray Provincial Park. Da qui dirigetevi verso Vancouver Island facendo sosta a Whistler e fermandovi prima a Kamloops (solo per pernottare e per riprendere fiato) perché poi vi aspettano altre cinque ore scarse di macchina prima di arrivare alle porte di Victoria. Victoria è la capitale della provincia della Columbia Britannica: è la più antica città della provincia ed è la più grande dell’isola di Vancouver, apprezzata per il porto, la bella costa, il clima piacevole e i giardini in stile inglese. Potete chiudere quindi l’itinerario con le due città: Victoria e Vancouver immancabile. Vale la pena trascorrervi qualche giorno per godersi la vita cittadina e ripartire poi da qui. In questo modo il giro non è poi così faticoso anche con dei marmocchi al seguito!

COSA PORTARE IN VALIGIA - Per quel che riguarda la salute non ci sono particolari avvertenze: potete portare il solito kit di medicine da viaggio. Mi raccomando non dimenticate di farvi l’assicurazione di viaggio (ce ne sono tantissime come Europe Assistance) così per qualsiasi incidente, corna facendo, dovesse accadere sarete comunque coperti (altrimenti sarebbe un vero salasso). Per quel che riguarda gli abiti sicuramente un ombrello e impermeabile, vestiti abbastanza pesanti e sportivi per poter camminare comodamente. Non portatevi troppe cose: le laverete negli alberghi, in modo tale da viaggiare più leggeri.

Genitorigiramondo

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews