Viaggiare da soli: il nuovo trend dell’anno

igd_5b673111098e8b988b2a7e49acc1ce931

Andare, partire, esplorare. È estate e la voglia di evadere dalla realtà universitaria o lavorativa aumenta in maniera direttamente proporzionale alla temperatura percepita. La meta è decisa, il periodo pure, manca solo un buon compagno di viaggio. Ma forse vi dovrete ricredere, perché viaggiare da soli è il nuovo trend che vi farà assaporare un diverso modo di vivere e scoprire un diverso lato di voi stessi.

Certo, spostarsi in solitaria non è sempre facile, e prendere degli accorgimenti è necessario per fare in modo che la vacanza vada nel migliore dei modi. Proprio per questo GoEuro, il portale di viaggi online, ha raccolto i consigli dei migliori blogger sul tema “viaggiare da soli”, per avere un’esperienza indimenticabile e non cadere nei classici errori da principianti.

Ma partiamo dai vantaggi di un viaggio in solitaria. Innanzitutto basta sveglie, basta compromessi e basta programmi serrati: chi sceglie di viaggiare non accompagnato è padrone della sua vacanza e non si dovrà certo vergognare di non voler visitare quel museo sulla microbiologia, o sentirsi obbligato ad andare in quella discoteca che proprio non ama. Un viaggio all’insegna della libertà e della scoperta di se stessi, per conoscersi e conoscere, perché innanzitutto lo stare soli spinge a fare nuove conoscenze e ad uscire dal proprio guscio.

1557362_664477790334429_1176804648795048598_o-1024x664

In questo caso il consiglio è quello di scegliere una meta non troppo sperduta, ad esempio una grande capitale Europea come Berlino, Londra o Madrid può fare al caso vostro. Vita diurna e notturna, musei, locali tipici e spettacoli animano queste città durante tutto l’anno e l’occasione per conoscere è sempre dietro l’angolo.

Se invece siete dei tipi più introspettivi e siete alla ricerca della natura sconfinata, di fauna sconosciuta o di silenzi interminabili, allora il consiglio è quello di visitare le lande desolate del Nord Europa o, se siete degli avventurieri, di intraprendere uno splendido viaggio in barca. Su Sailsquare, la community che mette in collegamento skipper e turisti, potete trovare il viaggio in barca che fa per voi.

In ogni caso, è bene ricordare che viaggiare da soli comporta anche delle complicazioni e che, per ogni problema da affrontare, potrete contare solo su voi stessi. Quindi, documentatevi in anticipo, usate un abbigliamento consono alla cultura del paese che visitate e preparate il vostro itinerario, se non nei minimi dettagli almeno in grandi linee. E se volete facilitare l’incontro di altri solitari globetrotter come voi, con app come Couchsurfing, potete facilmente connettervi con la gente del posto o altri viaggiatori solitari come voi.

Infine ricordate quello che diceva Socrate: “perché ti meravigli tanto se viaggiando ti sei annoiato? Portandoti dietro te stesso hai finito col viaggiare proprio con quell’individuo dal quale volevi fuggire.” Quindi non staccate solo dalla vostra vita quotidiana, ma apritevi alle nuove esperienze come dei fanciulli.

Foto via ilgiornaledigitale.it, vaga-mondo.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews