Viaggiare a Pasqua: destinazioni buffe e bizzarre dove scoprire tradizioni locali

New York: a Pasqua si svolge la Easter Parade

Viaggiare a Pasqua è prassi e quasi tradizione per molti italiani e, crisi permettendo, anche per questo 2013 sono comunque attesi spostamenti a breve o lunga distanza, cercando magari di risparmiare grazie ad offerte last minute o pacchetti low cost. A volte però non sono i chilometri percorsi a fare davvero la differenza in una vacanza, ma la località scelta: la “stranezza” a volte premia davvero la scelta!

Ne è convinto il portale di hotel HRS, leader in Europa nelle prenotazioni e offerte alberghiere, che ha stilato una lista con le 10 destinazioni più bizzarre per le vacanze pasquali, molte davvero ad un tiro di schioppo dal nostro Belpaese. Un esempio? La Città del Vaticano, dove per la Santa Messa pasquale è prevedibile un boom vista la novità: il neo-eletto al soglio di Pietro, Francesco I, uscito da pochi giorni dal Conclave!

A corto raggio si può optare anche per una trasferta ad Amburgo, dove nella notte di Pasqua il fiume Elba è illuminato dalle luci dei falò che è usanza accendere lungo le sponde, oppure verso il complesso sciistico svizzero di Zermatt, dove la consueta discesa sulle piste bianche si rallegra in questa occasione festiva grazie a sportivi che amano sostituire l’abbigliamento tecnico con costumi da coniglietti.

La Spagna offre invece danzatori mascherati da scheletri nella Danza Macra di Verges nella notte del giovedì santo, mentre nello stesso giorno a Olney, in Gran Bretagna, a prendere possesso delle strade sono i pancake: nella cittadina si svolge infatti una gara tra i migliori cuochi (e cuoche) di questo piatto tipico dell’english breakfast. Sempre restando in Europa anche l’Irlanda offre la sua stranezza pasquale: il rituale di sepoltura delle aringhe che segna la fine della Quaresima.

Per chi cerca invece mète lontane non mancano destinazioni originali per viaggiare a Pasqua, come il Sudafrica, dove le uova pasquali così tipiche da noi sono sostituite dagli Hot Cross Buns, rotoli fatti di pan di zenzero decorati con la glassa e preparati solamente per questa festa.  Volare negli Stati Uniti significa invece scoprire le tradizioni statunitensi, come la  Easter Parade sulla 5th Avenue a New York o l’Easter Egg Roll a Washington, mentre in Messico le celebrazioni pasquali – dove si fondono cristianesmo e retaggi indigeni – hanno ovunque l’aspetto di un coloratissimo carnevale.

E chi volesse invece scappare in Australia? Nessun rituale specifico per Pasqua, ma – essendo in coppia – si potrebbe approfittare per raccogliere in una bottiglia un po’ d’acqua di fiume: i fidanzati lì lo fanno e poi conservano il flacone fino al matrimonio, stappandolo poco prima della funzione in chiesa come buon auspicio.

Avete trovato il vostro viaggio ideale per le prossime vacanze di Pasqua?

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews