Vertice europeo: crescita, lavoro e flessibilità le parole d’ordine

Il vertice europeo si apre a Ypres, simbolo della Grande Guerra, con la speranza che non si litighi per le nomine ma si discuta sulla crescita

Le macerie di Ypres in una foto che immortala la città dopo la seconda battaglia, dal 22 aprile al 25 maggio 1915

Le macerie di Ypres in una foto che immortala la città dopo la seconda battaglia, dal 22 aprile al 25 maggio 1915

Il premier Matteo Renzi è partito per Ypres, in Belgio, dove stasera si terrà una cena di lavoro tra i leader europei. La scelta di Ypres, simbolo della Grande Guerra alla fine della quale la città era soltanto un cumulo di macerie, rappresenta la volontà del presidente fiammingo Van Rompuy di tenere unita l’Europa: «Non siamo perfetti, ma l’Europa resta un modello di pace, solidarietà e progresso per molti». Grande importanza assume anche il documento stilato del presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy, dal titolo Agenda for the Union in times of change (Agenda strategica in tempi di cambiamento) che verrà presentato stasera come il programma della nuova Commissione Ue.

A Union of jobs, growth and competitiviness (Un’unione di posti di lavoro, crescita e competitività) – La parte del documento di Van Rompuy che più interessa l’Italia è quella intitolata A union of jobs, growth and competitiviness, cioè quella che si occupa degli investimenti mirati a sostenere ripresa e occupazione.

Il Presidente della Commissione europea Herman Van Rompuy

Il Presidente della Commissione europea Herman Van Rompuy

Nel documento si legge: « I nostri paesi stanno emergendo da una profonda crisi economica […]. Permangono importanti sfide: una crescita lenta, un alto tasso di disoccupazione, investimenti pubblici e privati insufficienti, il debito pubblico, la mancanza di competitività e gli squilibri nell’area dell’euro. Tutte le nostre economie hanno bisogno di continuare a perseguire riforme strutturali. Ecco perché […] l’Unione ha bisogno di misure per aumentare gli investimenti, creare posti di lavoro e incoraggiare le riforme per la competitività. Le priorità che abbiamo fissato per i prossimi cinque anni sono: sfruttare appieno le potenzialità del mercato unico, promuovere l’imprenditorialità e la creazione di nuovi posti di lavoro, anche attraverso la riduzione degli oneri amministrativi per le aziende e dei costi di adeguamento, lavorare per rendere solide l’economia e la moneta unica dell’Unione».

La bandiera dell'Unione Europea

La bandiera dell’Unione Europea

Le parole d’ordine sono dunque crescita, lavoro, flessibilità: le stesse con le quali il premier italiano aveva proposto ad Angela Merkel, durante il Consiglio del 4 e 5 giugno, di redigere un documento con gli obiettivi che l’Europa avrebbe dovuto darsi per uscire dalla logica di una politica basata sull’austerità. Matteo Renzi è apparso ottimista sul risultato del vertice europeo stamattina alla partenza per il Belgio, soprattutto dopo che la Merkel, ieri, lo ha espressamente citato quando ha sottolineato che il patto di stabilità va interpretato con flessibilità e che oggi le priorità sono il lavoro, soprattutto quello giovanile, e la crescita economica in tutta l’Unione. Il governo di Renzi, comunque, punterà su una modifica del testo dell’Agenda strategica, che non mira a cambiare “le regole” per adattarle alle esigenze italiane ma che punta a specificare che cosa si intenda per flessibilità, in modo da non doverlo spiegare o negoziare ulteriormente.

LE NOMINE – Altro punto fondamentale del vertice europeo di stasera sarà la nomina del nuovo Presidente della Commissione e del resto della squadra. In linea di massima, quasi tutti sono pronti a sostenere la designazione di Jean-Claude Juncker alla presidenza della Commissione Ue, anche se David Cameron cercherà di opporsi.

Mariangela Campo

@MariCampo81

Foto: www.google.com

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews