Recensione – Vengeance Falls: una tappa più matura per i Trivium

Trivium-Vengeance-Falls - metallus it

La copertina di ‘Vengeance Falls’ (metallus.it)

Vengenance Falls è il sesto traguardo raggiunto dai Trivium, in rotta verso la vetta dalla quale le migliori metal band del nuovo millennio salutano l’universo musicale. Uscito lo scorso 15 ottobre per la Roadrunner Records, Vengeance Falls è stato elogiato dalla critica, ricevendo riscontri positivi da parte del pubblico mondiale, nonostante si differenzi dai lavori precedenti della band.

Le dieci tracce del disco si muovono in atmosfere metalcore sfiorando però nuove sonorità, dal tocco più morbido ma comunque incisivo rispetto alla prassi esplosiva del gruppo statunitense. Dopo l’abbandono di Travis Smith, fondatore della formazione originaria risalente al 1999 e ormai estintasi, il destino dei Trivium è stato trasferito nelle giovani ma capaci mani del frontman Matt Heafy, il quale ha accolto di buon grado il talentuoso Nick Augusto come degno sostituto dello storico batterista. Il fortunato The Crusade con la sua indomabile indole thrash e la potente scarica sonora a tratti speed di Ascendancy si avvistano in lontananza dalla base concettuale che ha partorito Vengeance Falls.

L’inarrestabile In Waves, album del 2011 che sanciva l’ingresso di Nick Augusto nella line up, è una bomba ad orologeria che mantiene la tensione sino all’ultimo minuto, la cui grinta risultava difficile da superare. Seppur varcando nuove frontiere, il nuovo disco non è scevro di virtuosismi e carisma, intonando brani che attingono a varie fonti creative, dal thrash al metalcore, dal gothic metal all’heavy.

La poliedricità di Vengeange Falls è sintomo di una crescita artistica dei Trivium, alla ricerca di prospettive più ampie che permettono loro di evitare egregiamente la rapida caduta in una scontata ripetitività. L’ombra del thrash metal continua a influenzare le scelte dei Trivium, scandendo i riff di Brave This Storm o marchiando con forza il groove di Strife, singolo estrapolato da Vengeance Falls in rotazione dal 20 agosto 2013. Nel disco scorre un sangue coraggioso e combattivo che alimenta le pirouettes sonore dei quattro protagonisti, scuotendo l’ascoltatore con una rievocazione della tempra passata in No Way To Heal o in Vengeace Falls, traccia dalle robuste fattezze omonima al disco.

vengeance falls

I Trivium: la formazione attuale con Nick Augusto alla batteria
Credits by metalinjection.com

L’album si insidia nei meandri della sofferenza umana proponendo immagini oscure e riflessioni introspettive che si riflettono nell’orecchiabile At the End of This War o nella stravolgente Incineration: The Broken World, il fiore all’occhiello del disco dalle armonie orientaleggianti che fioriscono in attimi di pura energia. Più affine all’ondata speed metal, To Believe esprime, in un’atmosfera malinconica ma dal tempo serrato, l’angoscia straripante nei pensieri solitari di un uomo in lotta con il male.

La scarica emozionale si scioglie in Wake (The End is Nigh), l’ultima traccia che affronta le talvolta tristi conseguenze dell’amore con ritmi concitati, pause ad effetto e un’affascinante aura goth. La versione deluxe di Vengeance Falls serba tre ulteriori sorprese: alla più tradizionale No Hope For the Human Race seguono un omaggio alla scuola punk in Skulls… We Are 138 e un incontro con il panorama industrial metal con As I Am Exploding.

L’incalzante estinzione di nuovi spunti nel metal non dà vita facile alle formazioni dell’ultimo decennio per le quali lo spettro del “copia e incolla” dei capiscuola resta un terrificante cliché dal quale è sempre più faticoso sottrarsi. Vengeange Falls riesce a carpire l’essenza di un gruppo in evoluzione, talentuoso e dotato di ottime capacità tecniche palesando le peculiarità dei Trivium che vantano ancora molti numeri da esibire.

Foto preview via watch.altsounds.com

Rachele Sorrentino

@rockeleisrock

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews