Vatileaks, svolta sul Corvo del Papa: altri tre indagati

Roma – Svolta nell’inchiesta in Vaticano sul Corvo che ha trafugato e diffuso documenti segreti del Papa. Altre 3 persone sotto inchiesta dopo il maggiordomo del pontefice, che si trova ai domiciliari: si tratta della governante di Benedetto XVI, Ingrid Stampa, del suo ex segretario Josef Clemens, sacerdote che l’aveva servito per 19 anni prima di lasciare l’incarico all’aiutante attuale, padre Georg Gaenswein. E infine il cardinale italiano che aiutava il Pontefice a redigere i discorsi, Sua Eminenza Paolo Sardi.

I tre sono già stati rimossi dagli incarichi. Nei cinquanta giorni in cui è rimasto recluso in una cella della Gendarmeria, prima di guadagnare l’altro ieri gli arresti domiciliari e rientrare nell’abitazione da moglie e figli, il maggiordomo Paolo Gabriele ha ampiamente parlato. Ma a parlare ai detective vaticani è stato anche il suo smartphone, capace di rivelare il volume dei suoi contatti, i messaggi registrati, il traffico di posta elettronica.

Perché un’altra delle informazioni trovata dalla commissione d’inchiesta convocata dal Papa per conoscere i motivi del tradimento è che “Paoletto“, come l’addetto di camera veniva da tutti chiamato, portava fuori le carte da qualche anno. Documenti in tedesco, che non era nemmeno in grado di leggere.

Natalia Radicchio

Foto via www.lettera43.i

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews