Vasco Rossi, matrimonio: “Una sconfitta per le nostre convinzioni”

Vasco Rossi e la sua ormai moglie, Laura Schmidt (affaritaliani.libero.it)

Zocca - Nessuna festa, nessun regalo e nessuna felicitazione. Nessun brindisi, nessuna lista nozze e nessun pranzo di gala. Vasco Rossi si sposa, ma dalle sue dichiarazioni è evidente come questo per lui non sia un giorno felice.

Alla vigilia del suo matrimonio con Laura Schmidt, sua compagna storica, il Blasco si lascia andare su facebook. E mentre tutti si chiedono cosa accadrà oggi a Zocca, il paesino dove la rock star è nata e abita e dove dirà anche il suo “sì”, il rocker fa considerazioni amare, cercando di spiegare ai fan le ragioni del suo matrimonio, “un atto puramente tecnico e necessario per dare a Laura gli stessi diritti dei miei tre figli”.
Forse l’età, i recenti problemi di salute, o la triste vicenda di Lucio Dalla e Marco Alemanno hanno costretto Vasco a compiere questo passo. Fatto sta che ieri scriveva: “È necessario che io firmi un contratto di matrimonio civile, io che ho sempre considerato il matrimonio come una ben triste condizione di vita”, continua. “Obbligati a vivere insieme per sempre e per forza quando solo essere liberi di andarsene ogni giorno può dimostrarci la sincerità di un rapporto”.Vasco spiega come per lui e per Laura l’amore sia sempre stata l’unica cosa importante. Un amore vissuto con sincerità senza obblighi per 25 anni. “Ma in questo paese non sono regolamentate chiaramente le coppie di fatto – dice Vasco – perché al Vaticano non sono simpatiche e anche ai nostri politici non piacciono tutte queste novità”. E allora ecco il matrimonio, fatto per salvaguardare la famiglia, forse memore di quello che da poco è accaduto al compagno di Lucio Dalla, escluso da qualunque diritto ereditario.

Torna dunque alla ribalta la questione dei cosiddetti Pacs, alimentata dalla vicenda che ha coinvolto in questi giorni Marco Alemanno, compagno di Lucio Dalla negli ultimi 10 anni di vita del cantautore, che a causa della mancanza di una legge che in Italia tuteli le coppie di fatto, è rimasto totalmente a bocca asciutta. In un‘intervista al Corriere della Sera l’attore pugliese che commosse tutti leggendo tra le lacrime il testo di una canzone di Lucio Dalla durante il funerale del cantautore, racconta addirittura dei contrasti e le difficoltà che sta incontrando nel rapporto con i parenti. “Fanno finta che io non esista, negano l’evidenza, da due mesi non ho più contatti diretti. Dal giorno dopo il funerale mi danno del lei”.

Matrimonio vero o forzato e polemiche a parte, a Zocca da giorni non si parla d’altro. E’ probabile che il rocker dirà il suo sì in Comune, tra le 17 e le 18.
Davanti casa sua, intanto, una ventina di fan provenienti da tutta Italia spera di poterlo vedere, anche solo per un saluto. Vengono daRoma, dal Veneto, dalla Puglia, alcuni sono persino arrivati ieri sera e hanno pernottato nel paesino del modenese.

Davide Lopez

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews