Vasco contro Ligabue, il Blasco ora dice basta: “Io meglio sul palco, lui nella vita”

Una puntata del Chiambretti Night dedicata allo scontro-rock che ha riempito le pagine di quotidiani e web in questi mesi: Vasco contro Ligabue. Fan club avvisati alla ricerca di ragazzi per perorare ognuno la causa del proprio idolo e (forse) anche qualche telefonata ai diretti interessati. Uno dei due, però, la sua sentenza l’ha già espressa: s’è stufato del confronto. La cosa curiosa, però, è che dei due ad alzare la voce e dire basta è stato proprio Vasco Rossi, dai cui strali su Facebook negli scorsi mesi è partita la lotta a suon di frecciate unilaterali e fuoco incrociato tra i fan.

In settimana “scontro” tra fan di Vasco e Ligabue al Chiambretti Night

In settimana, nello show condotto da Piero Chiambretti, andrà in onda infatti un confronto tra fan di Ligabue e Vasco Rossi, probabilmente per trasportare sul piccolo schermo – che alla materia è avvezzo – un po’ dell’indegna gazzarra che negli ultimi tempi si è vista solo nel web a suon di insulti e più o meno improbabili confronti.

Poco più di un’ora fa, però, il rocker di Zocca ha voluto dire la sua sull’arena televisiva organizzata da Chiambretti, che sta registrando la puntata proprio in queste ore. «Ancora …. Ma sempre solo noi due tra l’altro. Ma vogliamo sfidarci un po – recita testualmente Vasco in una nota firmata sulla propria pagina Facebook – anche io e morgan battiato o baglioni. Va be è questa la sfida che …..tira. Ma cosa abbiamo fatto di male noi due poveri cristi per vederci ridotti ogni volta a questi confronti inutili ma soprattutto stupidi».

Una posizione abbastanza sorprendente da parte del Blasco, che finalmente sembra essersi stancato – per quanto possa dirsi seccato dalla cosa, essendone stato fautore in prima persona – di trovarsi nel mezzo della lotta tra i due mostri sacri del rock italiano. «Noi non siamo cavalli da corsa – prosegue Vasco – o galli da combattimento. Siamo ARTISTI per dio e facciamo dell’Arte. NON delle gare o delle corse. Dovete smetterla di sminuire e umiliare così il nostro impegno e il nostro lavoro. Fatele pure queste disfide…se vi divertono. Io vinco sempre. Sono uno stronzo e me ne frego».

Parole tutt’altro che di fuoco per il “rivale Liga” nel proseguio della nota: «Rinnovo stima per ligabue. Non esiste alcuna antipatia odio o rivalità tra me e lui La nostra è tutta una finta commedia [...] Lui è un bravo artista…uno dei migliori della sua generazione. Io faccio parte di un’altra….Abbiamo poco in comune se non il linguaggio del rock e l’amore per le “chitarre”…Anche a lui disturba essere sempre paragonato a me».

La conclusione, però, è nel tipico stile irriverente e orgoglioso del Komandante: «Quando sono partito nei primi anni ottanta ho preso schiaffi per cinque o sei anni…lui questo non l’ha dovuta passare. Questa cosa da un lato mi fa incazzare ma dall’altro devo anche ringraziare quella lunga gavetta. Mi ha fatto diventare il migliore sul ….palco. Non sul campo però…nella vita, dove probabilmente se la cava meglio lui».

In verità la conclusione vera e propria è per Chiambretti («E adesso …avanti un altro. Ci sono insulti per tutti …anche per te Chiambretti!!!»), ma la presa di posizione di Vasco sulla rivalità che ha infiammato la seconda metà del 2011 potrebbe finalmente scrivere la parola fine al botta e (poca) risposta sulla strada tra Zocca e Correggio. Ci voleva Pierino la peste per far sbottare il più famoso dei signor Rossi e provare a mettere una pietra sopra a 12 mesi di web-war? Che la parola torni, speriamo definitivamente, alle chitarre.

Francesco Guarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews