Usa: ritratto di Ratzinger fatto di profilattici, l’artista alla gogna

L’istallazione ‘Eggs Benedict’ che ha fatto scalpore negli Stati Uniti: il protagonista è Papa Benedetto XVI, il cui ritratto è stato creato con diciassettemila profilattici (blogspot.com)

Milwaukee – Dal cuore del Wisconsin arriva una notizia che sconvolge la comunità cattolica mondiale, avendo come oggetto d’inchiesta Papa Benedetto XVI.  Presso il museo d’arte di Milwaukee sarà esposta dal prossimo novembre una particolare installazione intitolata Eggs Benedict che ha fatto storcere il naso ai credenti di fede cristiana.

IL RITRATTO DI RATZINGER FATTO DI PROFILATTICI – L’oggetto d’arte, ad opera di Niki Johnson, non è simile al classico piatto da prima colazione americana ma è dedicato a un Papa: si tratta infatti di un ritratto di Ratzinger fatto di profilattici, per la precisione diciassettemila preservativi colorati. Il museo e l’artista sono già stati messi alla gogna negli Stati Uniti, anche se l’intento dell’opera era quello di sensibilizzare – con una chiara e spinosa provocazione – la popolazione all’utilizzo dei profilattici e sostenere la campagna di prevenzione dell’Aids in Africa.

LE CRITICHE E LE LODI - Il pubblico si è quindi diviso tra chi ha apprezzato l’opera di Niki Johnson e chi ha ritenuto la sua Eggs Benedict un vero e proprio incitamento all’odio e un’offesa alla santità del capo della Chiesa. Alcuni non hanno assolutamente colto di buon grado l’esposizione dell’opera e hanno deciso di tagliare i finanziamenti al museo, mentre altri hanno annullato la loro iscrizione al centro d’arte perché sentitisi troppo oltraggiati dall’installazione con il ritratto di Ratzinger fatto di profilattici.

Primo piano sui profilattici che compongono il ritratto (nikileehohnson.wordpress.com)

UN’OPERA OFFENSIVA - Uno storico membro sostenitore del museo, Miachael Bowen, ritiene appunto che l’opera sia un incitamento all’odio. Secondo Bowen, disegnare una svastica su di una sinagoga non può essere concepita come arte ma come pura dimostrazione d’odio. Jerome Listecki, arcivescovo di Milswaukee, ha asserito che la Eggs Benedict è altamente offensiva verso la religione cattolica e che anche se il protagonista dell’installazione fosse stato il simbolo di un altro credo l’opera sarebbe stata comunque ritenuta riprovevole.

OPERA CONTRO AIDS - Il titolare del museo ha acquistato l’opera da un privato per un valore di venticinquemila dollari e si è sentitamente scusato con il pubblico risentito per la scelta di esporre l’installazione nel centro. Il titolare ha comunque ribadito il fatto che l’opera non volesse assolutamente ledere la sensibilità dei credenti cattolici, invitando il pubblico a soffermarsi sul vero messaggio implicito insito nel ritratto di Papa Ratzinger che desiderava comunque sconvolgere la popolazione ma per invitarla ad agire concretamente al fine di sostenere la campagna anti Aids in Africa.

L’installazione che sta facendo scalpore negli Stati Uniti

PERCHÉ PROPRIO RATZINGER? - Visto il concept avanguardista – per altri irriverente – dell’opera, risulta quasi naturale il domandarsi perché l’artista non abbia optato per un ritratto di Bergoglio anziché di Ratzinger. L’artista ha probabilmente scelto Ratzinger come soggetto della sua opera in quanto tempo fa fu emblematica la sua dichiarazione sull’utilizzo dei profilattici, in parte travisata dai media. Sebbene il Papa avesse solo minimamente accennato alla possibilità di usufruire dei condom come atto di ‘moralizzazione’ e ‘responsabilizzazione’ in casi specifici, le sue dichiarazioni funsero da primo segno di apertura verso un oggetto di profilassi prima bandito dalla Chiesa.

In ogni caso, secondo quanto riportato dalle fonti estere, il numero di soci che hanno ritirato l’iscrizione dal museo è pari a quello dei nuovi associati, colpiti dal coraggio dell’artista e dal titolare del centro, decisi a sostenere le proprie cause nonostante l’ondata di critiche riversatasi su di loro.

Rachele Sorrentino

@rockeleisrock

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews